Il giorno, la notte, l’ora meridiana. Questue infantili e ordinamento del tempo

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il contributo si propone di indagare il legame fra l’ordinamento del tempo proprio delle questue infantili diffuse in Sardegna in tutto il periodo autunno-inverno e il mondo ctonio. La contiguità dei questuanti con il tempo liminare, ma anche con i suoni delle campane, con una certa categoria di alimenti, in primis i pani, ecc., si inserisce sistemicamente – e non in misura residuale e/o inattuale – nel più ampio apparato simbolico delle questue, rimandando all’eterno e circolare trascorrere del tempo e alla transizione dell’anno che si chiude e si riapre e ribadendo come i bambini siano figure vicariali dei defunti nonché mediatori mitici tra il mondo dei vivi e quello dei morti.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa definizione culturale del tempo
Pagine117-133
Numero di pagine17
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Serie di pubblicazioni

NomeACTA DIURNA

Cita questo

Mannia, S. (2016). Il giorno, la notte, l’ora meridiana. Questue infantili e ordinamento del tempo. In La definizione culturale del tempo (pagg. 117-133). (ACTA DIURNA).