IL “DE PROFUNDIS” DEL GIUDICATO INTERNO

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Quel che è certo è che viene superato, attraverso il rinvio alla Corte di giustizia, il giudicato interno: infatti la Corte non è chiamata a giudicare su di esso e la sentenza che ne sortirà comporterà inevitabilmente il suo travolgimento, quale che sia la risposta al quesito posto dalla Sesta Sezione del Consiglio di Stato. È quindi cambiato, almeno nel momento in cui vi sia da applicare il diritto europeo, il ruolo dell’Adunanza plenaria, che non chiude più il processo innovativo giurisprudenziale e che non ne rappresenta così il punto di arrivo.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine4
RivistaEUROJUS
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo