Il contrasto al finanziamento del terrorismo internazionale: tra prevenzione sanzionatoria e punizione preventiva

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Il volume propone una ricognizione critica delle recenti politiche criminali di contrasto al finanziamento delterrorismo internazionale. In particolare la normativa multilivello di counter-terrorism financing vieneutilizzata come cartina di tornasole per verificare se (e in quale misura) i nuovi modelli repressivo-preventividi impronta emergenziale, tipici delle legislazioni antiterrorismo, siano funzionali ad un effettivo contrastodel fenomeno. E se la parziale rinuncia ad alcuni presidi di garanzia, in nome di indifferibili esigenzesecuritarie, travalichi il limite oltre il quale il diritto penale perde i propri connotati tipici, per diventarestrumento di lotta contro un nemico.L’indagine muove dalla ricostruzione dell’attuale morfologia del finanziamento del terrorismointernazionale, tenendo conto delle profonde trasformazioni del fenomeno terroristico nel passaggio dalmodello group-based alle nuove forme individuali di cheap terrorism.Su questa base si procede all’analisi delle misure preventive e repressive in materia di terrorism financingnei diversi livelli ordinamentali: negli strumenti internazionali dell’ONU, nelle politiche normativedell’Unione Europea, nella legislazione italiana. Con particolare attenzione ai modelli di incriminazioneinterni al campo penale tradizionale, sempre più protesi verso forme preventive di anticipazionedell’intervento sanzionatorio; e con uno sguardo ad altri strumenti di prevenzione, formalmente nonpenali, ma caratterizzanti da un forte contenuto afflittivo.
Lingua originaleItalian
EditoreGiappichelli
Numero di pagine188
ISBN (stampa)978-88-921-3553-6
Stato di pubblicazionePublished - 2020

Serie di pubblicazioni

NomeQUADERNI DI DIRITTO PENALE COMPARATO, INTERNAZIONALE ED EUROPEO . DIRITTO PENALE COMPARATO

Cita questo