Il Capitanato di Agrigento dai Chiaromonte alla morte di Alfonso V (1355-1458)

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Nel Trecento i Chiaramonte amministrarono la giustizia penale nella città di Agrigento, prima sostituendosi arbitrariamente ai funzionari regi, poi governando come capitani a vita con il consenso della Corona. Dopo l'eliminazione dei Chiaramonte, il capitanato fu alienato ai Montaperto. Nel 1447 i cittadini riscattarono il capitanato, ma non riuscirono a razionalizzare e migliorare l'amministrazione della giustizia penale e la città rimase lacerata da insanabili contrasti interni.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)271-326
RivistaBULLETTINO DELL'ISTITUTO STORICO ITALIANO PER IL MEDIO EVO
Volume109/1
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo