Il bambino con tumore tra vincoli della malattia e possibilità dello sviluppo

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

Il contributo propone una riflessione sulle potenzialità che la “ricerca-servizio” offre all’assessment e alla presa in carico dello sviluppo del bambino con patologia oncologica. In tal senso, viene proposto un modello di lettura della ricerca-servizio come percorso metodologico che risponde a un bisogno del contesto, che si contestualizza nei tempi e negli spazi della cure-care, che ha ricadute sulle scelte trattamentali, che ha una funzione di mediazione e che è sempre in interazione con l’intervento psicologico; una ricerca, dunque, che finisce con il facilitare la presa in carico multidisciplinare del bambino, veicolando una lettura di ogni caso di bambino affetto da tumore come condizione pediatrica, così come, finisce con il migliorare la comunicazione tra operatori e tra questi e gli utenti.Questa tipologia di ricerca allora, si identifica nei termini di un modello gestionale del rapporto tra operatori coinvolti nel processo cure-care in oncoematologia pediatrica.Viene, in tal senso, presentato un modello gestionale che ha caratterizzato e che sta caratterizzando uno specifico percorso di ricerca che vede coinvolti l’unità di ricerca in Psicologia Pediatrica del Dipartimento di Psicologia e l’U.O. di Oncoematologia pediatrica dell’A.R.N.A.S. di Palermo. Il report su questa esperienza, in corso di realizzazione, fa riferimento a tempi e azioni di un percorso che chiama in causa il “campo” costituito dalla quotidianità del processo di cure-care e che, metaforicamente, possono essere rappresentati da alcune tipologie di ponti: dal ponte autostradale al Ponte Vecchio….
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo