Idrogel fluorescenti per applicazioni biomediche

Risultato della ricerca: Conference contribution

Abstract

Lo studio di idrogel supramolecolari da utilizzare in ambito biomedico èin continua espansione. Questo è dovuto al fatto che, così come gli idrogel polimerici,mostrano eccellenti proprietà meccaniche, ma possono anche esseresottoposti reversibilmente a rigonfiamento o a transizioni gel-sol in risposta astimoli esterni (temperatura, pH, enzimi, agenti redox).1Ad esempio, la buonarisposta degli idrogel supramolecolari agli stimoli fisiologici, insieme allaloro elevata biodegradabilità e biocompatibilità, ne ha permesso l’utilizzo perla diagnosi tumorale. Solitamente, questi materiali sono facilmente assimilatidalle cellule e hanno la funzione di carrier per le molecole attive nel bioimaging.1Alla luce di queste premesse e della spiccata attività antimicrobicaprecedentemente riscontrata su idrogel formati da sali di imidazolio,2 si è pensatodi sintetizzare nuovi sali organici di imidazolio fluorescenti, che potesseroassolvere alla duplice funzione di gelator e di agente per il bioimaging.Sono stati ottenuti idrogel fluorescenti che hanno mostrato interessantiproprietà chimico-fisiche (temperatura di transizione gel-sol, risposta astimoli esterni, reologia, morfologia, indagini spettrofluorimetriche) e biologiche(attività antiproliferativa, bioimaging su cellule tumorali in vitro erilascio controllato del gelator in soluzione fisiologica).
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteSocietà Chimica Italiana Congresso congiunto delle Sezioni Sicilia e Calabria - Atti del Congresso
Numero di pagine97
Stato di pubblicazionePublished - 2019

Cita questo