"I piaceri" o le avventure morali

Risultato della ricerca: Article

Abstract

"I Piaceri o parole all'orecchio" furono pubblicati da Vitaliano Brancati presso l'editore Bompiani nel 1943. E' il libro più autentico e personale dello scrittore siciliano in cui vengono consegnati i suoi umori più segreti, il suo profondo risentimento morale, le sue tensioni conoscitivi. Si tratta di prose in cui l'autore raccoglie una sorta di catalogo dei piaceri in cui egli annovera valori positivi come la memoria, l'amicizia e anche stati d'animo sentimenti negativi come la maldicenza, la disperazione. Con procedimenti retorici che si servono dell'ossimoro e del paradosso il negativo viene infatti rovesciato in positivo con esiti di originale rilievo conoscitivo e morale. L'antifascismo brancatiano non si potrebbe comprendere in tutto la sua forza corrosiva senza tenere conto di queste sue esemplari scelte stilistiche
Lingua originaleItalian
RivistaL'ILLUMINISTA
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Cita questo