I luoghi della contraddizione. “La ferocia” e i “crime dramas” statunitensi.

Risultato della ricerca: Other contribution

Abstract

l romanzo di Nicola Lagioia non è soltanto la storia di una famiglia di famelici palazzinari mossi da appetiti materiali, è anche il ritratto impietoso di “una terra sulla quale bisognava avere il fegato di chinarsi baciandola a colpi di martello pneumatico”: la Puglia. L’autore offre la propria interpretazione della contingenza storica, epocale, sociale, attraverso descrizioni che diventano vero motore della narrazione. Mai semplicemente referenziale e sostitutiva dell’intervento autoriale diretto, la descrittività si fa “giudicante” per rappresentare quella cementificazione senza fine che ha portato al moltiplicarsi dei non-luoghi nell’Italia di fine Novecento. Il microcosmo barese, così, ha il compito di riflettere la situazione odierna del Meridione e, per estensione, di tutta la penisola italiana. Le tematiche trattate e la descrittività caratterizzante il romanzo dell'autore pugliese richiamano le atmosfere gotiche di crama dramas statunitensi come True Detective e Twin Peaks.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo

@misc{b692d899fdc24892852362b12a3eea59,
title = "I luoghi della contraddizione. “La ferocia” e i “crime dramas” statunitensi.",
abstract = "l romanzo di Nicola Lagioia non {\`e} soltanto la storia di una famiglia di famelici palazzinari mossi da appetiti materiali, {\`e} anche il ritratto impietoso di “una terra sulla quale bisognava avere il fegato di chinarsi baciandola a colpi di martello pneumatico”: la Puglia. L’autore offre la propria interpretazione della contingenza storica, epocale, sociale, attraverso descrizioni che diventano vero motore della narrazione. Mai semplicemente referenziale e sostitutiva dell’intervento autoriale diretto, la descrittivit{\`a} si fa “giudicante” per rappresentare quella cementificazione senza fine che ha portato al moltiplicarsi dei non-luoghi nell’Italia di fine Novecento. Il microcosmo barese, cos{\`i}, ha il compito di riflettere la situazione odierna del Meridione e, per estensione, di tutta la penisola italiana. Le tematiche trattate e la descrittivit{\`a} caratterizzante il romanzo dell'autore pugliese richiamano le atmosfere gotiche di crama dramas statunitensi come True Detective e Twin Peaks.",
author = "Gebbia, {Chiara Astrid}",
year = "2016",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - I luoghi della contraddizione. “La ferocia” e i “crime dramas” statunitensi.

AU - Gebbia, Chiara Astrid

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - l romanzo di Nicola Lagioia non è soltanto la storia di una famiglia di famelici palazzinari mossi da appetiti materiali, è anche il ritratto impietoso di “una terra sulla quale bisognava avere il fegato di chinarsi baciandola a colpi di martello pneumatico”: la Puglia. L’autore offre la propria interpretazione della contingenza storica, epocale, sociale, attraverso descrizioni che diventano vero motore della narrazione. Mai semplicemente referenziale e sostitutiva dell’intervento autoriale diretto, la descrittività si fa “giudicante” per rappresentare quella cementificazione senza fine che ha portato al moltiplicarsi dei non-luoghi nell’Italia di fine Novecento. Il microcosmo barese, così, ha il compito di riflettere la situazione odierna del Meridione e, per estensione, di tutta la penisola italiana. Le tematiche trattate e la descrittività caratterizzante il romanzo dell'autore pugliese richiamano le atmosfere gotiche di crama dramas statunitensi come True Detective e Twin Peaks.

AB - l romanzo di Nicola Lagioia non è soltanto la storia di una famiglia di famelici palazzinari mossi da appetiti materiali, è anche il ritratto impietoso di “una terra sulla quale bisognava avere il fegato di chinarsi baciandola a colpi di martello pneumatico”: la Puglia. L’autore offre la propria interpretazione della contingenza storica, epocale, sociale, attraverso descrizioni che diventano vero motore della narrazione. Mai semplicemente referenziale e sostitutiva dell’intervento autoriale diretto, la descrittività si fa “giudicante” per rappresentare quella cementificazione senza fine che ha portato al moltiplicarsi dei non-luoghi nell’Italia di fine Novecento. Il microcosmo barese, così, ha il compito di riflettere la situazione odierna del Meridione e, per estensione, di tutta la penisola italiana. Le tematiche trattate e la descrittività caratterizzante il romanzo dell'autore pugliese richiamano le atmosfere gotiche di crama dramas statunitensi come True Detective e Twin Peaks.

UR - http://hdl.handle.net/10447/246912

M3 - Other contribution

ER -