Abstract

Le interazioni carboidrati–lectine giocano un ruolo fondamentale in diversi processi biologici come ad esempio nelle infiammazioni, embriogenesi, sviluppo cellulare, etc..1Sebbene l’interazione tra lectine e carboidrati sia un’interazione debole, la possibilità di instaurare contemporaneamente interazioni multiple tra differenti unità di lectine e differenti unità di carboidrati ne aumenta l’efficienza e la selettività.2Nella presente comunicazione si riporta la sintesi di nuovi glicocluster basati su nanotubi di allosite, a cui sono state chimicamente legate unità ciclodestriniche che presentano sul bordo largo unità zuccherine quali galattosio, mannosio e lattosio. I materiali ottenuti sono stati caratterizzati mediante spettroscopia FT-IR, analisi termogravimetrica, indagini SEM, DLS e analisi turbidimetrica. Inoltre, è stata studiata l’interazione di tali materiali con la curcumina, al fine di poterli impiegare nel campo del drug delivery.3 Infine, indagini preliminari hanno mostrato che i glicocluster sono capaci di riconoscere e legarsi alla ConA.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo