Gli studenti stranieri negli atenei italiani: un’analisi statistica dell’ultimo decennio.

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

La mobilità studentesca universitaria è un fenomeno che, negli anni recenti, ha assunto una rilevanza notevole, in ambito nazionale. Essa è, infatti, prevalentemente oggetto di numerosi studi sui flussi migratori Sud-Centro e Sud-Nord degli studenti universitari italiani che scelgono sedi universitarie in regioni diverse da quella della propria residenza. Nel tempo le dimensioni numeriche di questi flussi sono divenute sempre più consistenti, con ripercussioni non certo trascurabili sul tessuto socioeconomico delle zone di origine. La mobilità studentesca gioca un ruolo rilevante nell’ampliamento della “forbice” tra le macro-aree regionali (Nord-Centro e Sud e Isole), ovvero quel divario socioeconomico che affligge il nostro Paese da sempre. La letteratura in questione ha prodotto diversi lavori che analizzano il fenomeno della mobilità e del successo universitario in generale e con riferimento alla riduzione del Fondo di Finanziamento Ordinario delle università, come elemento di ulteriore depauperamento per le università del Mezzogiorno. Questo lavoro sulla mobilità degli stranieri e sulla loro performance all’università si inserisce a pieno titolo nel contesto precedentemente descritto, da cui è scaturito. Le carriere universitarie di questi studenti sono l’oggetto di questo lavoro. A questi studenti stranieri “autentici”, affianchiamo, per ragioni di “vicinanza”, gli studenti con passaporto straniero che hanno frequentato una scuola secondaria in Italia,in modo da confrontare i due gruppi tra loro e con gli italiani. Il nostro obiettivo è dare informazioni quantitative sull’insuccesso universitario degli studenti stranieri negli atenei italiani.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMigrazioni in Sicilia 2019
Pagine106-129
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePublished - 2020

Cita questo