Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano

Aa. Vv.

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Nel campo disciplinare del progetto, e per una corretta esecuzione dell’architettura, è necessario che tutti gli attori sociali, che possono rinnovare le risorse attraverso il dialogo, comprendano la visione d’insieme di uno spazio fisico organizzato da completare. In questo saggio si riflette, attraverso degli esempi puntuali, sul grado di connettività degli abitanti in rapporto con lo spazio preesistente come possibile ipotesi di ricerca per la definizione di un metodo scientifico. Questo approccio, che valuta le potenzialità degli spazi di relazione di un sito fino alla definizione delle soluzioni di modificazione del ‘costruire nel costruito’ (Vittorio Gregotti, ‘Casabella’ dal 1982 al 1996), lega la complessità del processo progettuale alle sigenze di bellezza per rifondare il luogo con la voglia di ritrovare sempre la misura dell’uomo in ogni singolo manufatto.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteCittà in trasformazione
Pagine18-20
Numero di pagine3
Volume11/2016
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Serie di pubblicazioni

NomeARCHITETTURA & CITTÀ

Cita questo

Aa. Vv. (2016). Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano. In Città in trasformazione (Vol. 11/2016, pagg. 18-20). (ARCHITETTURA & CITTÀ).

Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano. / Aa. Vv.

Città in trasformazione. Vol. 11/2016 2016. pag. 18-20 (ARCHITETTURA & CITTÀ).

Risultato della ricerca: Chapter

Aa. Vv. 2016, Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano. in Città in trasformazione. vol. 11/2016, ARCHITETTURA & CITTÀ, pagg. 18-20.
Aa. Vv. Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano. In Città in trasformazione. Vol. 11/2016. 2016. pag. 18-20. (ARCHITETTURA & CITTÀ).
Aa. Vv. / Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano. Città in trasformazione. Vol. 11/2016 2016. pagg. 18-20 (ARCHITETTURA & CITTÀ).
@inbook{5a205892d5454a429f4b31aeb3ab77a7,
title = "Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano",
abstract = "Nel campo disciplinare del progetto, e per una corretta esecuzione dell’architettura, {\`e} necessario che tutti gli attori sociali, che possono rinnovare le risorse attraverso il dialogo, comprendano la visione d’insieme di uno spazio fisico organizzato da completare. In questo saggio si riflette, attraverso degli esempi puntuali, sul grado di connettivit{\`a} degli abitanti in rapporto con lo spazio preesistente come possibile ipotesi di ricerca per la definizione di un metodo scientifico. Questo approccio, che valuta le potenzialit{\`a} degli spazi di relazione di un sito fino alla definizione delle soluzioni di modificazione del ‘costruire nel costruito’ (Vittorio Gregotti, ‘Casabella’ dal 1982 al 1996), lega la complessit{\`a} del processo progettuale alle sigenze di bellezza per rifondare il luogo con la voglia di ritrovare sempre la misura dell’uomo in ogni singolo manufatto.",
author = "{Aa. Vv.} and Santo Giunta",
year = "2016",
language = "Italian",
isbn = "9788874999002",
volume = "11/2016",
series = "ARCHITETTURA & CITT{\`A}",
pages = "18--20",
booktitle = "Citt{\`a} in trasformazione",

}

TY - CHAP

T1 - Gli spazi di relazione nell’interno quotidiano

AU - Aa. Vv.

AU - Giunta, Santo

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - Nel campo disciplinare del progetto, e per una corretta esecuzione dell’architettura, è necessario che tutti gli attori sociali, che possono rinnovare le risorse attraverso il dialogo, comprendano la visione d’insieme di uno spazio fisico organizzato da completare. In questo saggio si riflette, attraverso degli esempi puntuali, sul grado di connettività degli abitanti in rapporto con lo spazio preesistente come possibile ipotesi di ricerca per la definizione di un metodo scientifico. Questo approccio, che valuta le potenzialità degli spazi di relazione di un sito fino alla definizione delle soluzioni di modificazione del ‘costruire nel costruito’ (Vittorio Gregotti, ‘Casabella’ dal 1982 al 1996), lega la complessità del processo progettuale alle sigenze di bellezza per rifondare il luogo con la voglia di ritrovare sempre la misura dell’uomo in ogni singolo manufatto.

AB - Nel campo disciplinare del progetto, e per una corretta esecuzione dell’architettura, è necessario che tutti gli attori sociali, che possono rinnovare le risorse attraverso il dialogo, comprendano la visione d’insieme di uno spazio fisico organizzato da completare. In questo saggio si riflette, attraverso degli esempi puntuali, sul grado di connettività degli abitanti in rapporto con lo spazio preesistente come possibile ipotesi di ricerca per la definizione di un metodo scientifico. Questo approccio, che valuta le potenzialità degli spazi di relazione di un sito fino alla definizione delle soluzioni di modificazione del ‘costruire nel costruito’ (Vittorio Gregotti, ‘Casabella’ dal 1982 al 1996), lega la complessità del processo progettuale alle sigenze di bellezza per rifondare il luogo con la voglia di ritrovare sempre la misura dell’uomo in ogni singolo manufatto.

UR - http://hdl.handle.net/10447/223863

M3 - Chapter

SN - 9788874999002

VL - 11/2016

T3 - ARCHITETTURA & CITTÀ

SP - 18

EP - 20

BT - Città in trasformazione

ER -