Gli atti di disposizione

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il saggio prende in esame la disciplina degli atti di disposizione del proprio corpo nella prospettiva del limite che essa pone all'autonomia dei privati, scrutinandone il significato e la portata attuali alla luce dei mutamenti intervenuti nel sistema, dopo il varo dell'art. 5 del codice civile, anche per effetto della normativa comunitaria e, in particolare, della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea. Specola privilegiata di indagine sono le previsioni in materia di consenso nelle fattispecie dispositive di organi, di cellule e tessuti umani a destinati ad applicazioni (trapianto, innesto, infusione) su soggetti terzi. Nel persistente richiamo della normativa di settore a limiti e divieti, emerge un quadro non sempre coerente di regole, e soprattutto la loro non facile armonizzabilità con i principi di dignità, autodeterminazione, integrità della persona affermati a livello costituzionale.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePersona e diritto. Giornate di studio in onore di Alfredo Galasso
Pagine95-113
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeCollana dell'Università di Palermo - Facoltà di Giurisprudenza

Cita questo