Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

"Jette ce livre avant qu’il soit trop tard" di Marcel Bénabou, segretario definitivamente provvisorio e provvisoriamente definitivo dell’Oulipo, rappresenta insieme a "Pourquoi je n’ai écrit aucun de mes livres" e "Jacob, Menahem et Mimoun, une épopée familiale", l’esegesi dell’impossibilità della scrittura e della potenzialità della lettura così come è intesa dagli oulipiani: potenziale è un’opera che contiene inespresse ma en puissance ricchezze segrete che si prestano a un vero processo di esplorazione. Se in "Pourquoi je n’ai écrit aucun de mes livres" è l’atto di scrittura ad essere esplorato, e "Jacob" inscena «un romanzo che non è un romanzo ma la storia, incompiuta, di un romanzo che non è riuscito a superare il divario fra desiderio di scrittura e realtà concreta», "Jette ce livre avant qu’il soit trop tard" è il romanzo delle interpretazioni possibili, un romanzo, che include il lettore nella diegesi, attribuendogli lo statuto di personaggio, e mima, anche ironicamente, l’applicazione dell’ermeneutica al testo al fine della sua completa fruizione.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteEsercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche
Pagine189-215
Numero di pagine27
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo

Tononi, D. (2007). Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica. In Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche (pagg. 189-215)

Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica. / Tononi, Daniela.

Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche. 2007. pag. 189-215.

Risultato della ricerca: Chapter

Tononi, D 2007, Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica. in Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche. pagg. 189-215.
Tononi D. Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica. In Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche. 2007. pag. 189-215
Tononi, Daniela. / Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica. Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche. 2007. pagg. 189-215
@inbook{f1513657717b4de4ae9fe82553787d8d,
title = "Gli ascolti del poliziesco di Marcel B{\'e}nabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica",
abstract = "{"}Jette ce livre avant qu’il soit trop tard{"} di Marcel B{\'e}nabou, segretario definitivamente provvisorio e provvisoriamente definitivo dell’Oulipo, rappresenta insieme a {"}Pourquoi je n’ai {\'e}crit aucun de mes livres{"} e {"}Jacob, Menahem et Mimoun, une {\'e}pop{\'e}e familiale{"}, l’esegesi dell’impossibilit{\`a} della scrittura e della potenzialit{\`a} della lettura cos{\`i} come {\`e} intesa dagli oulipiani: potenziale {\`e} un’opera che contiene inespresse ma en puissance ricchezze segrete che si prestano a un vero processo di esplorazione. Se in {"}Pourquoi je n’ai {\'e}crit aucun de mes livres{"} {\`e} l’atto di scrittura ad essere esplorato, e {"}Jacob{"} inscena «un romanzo che non {\`e} un romanzo ma la storia, incompiuta, di un romanzo che non {\`e} riuscito a superare il divario fra desiderio di scrittura e realt{\`a} concreta», {"}Jette ce livre avant qu’il soit trop tard{"} {\`e} il romanzo delle interpretazioni possibili, un romanzo, che include il lettore nella diegesi, attribuendogli lo statuto di personaggio, e mima, anche ironicamente, l’applicazione dell’ermeneutica al testo al fine della sua completa fruizione.",
keywords = "Oulipo, poliziesco, enigma, ermeneutica, generi",
author = "Daniela Tononi",
year = "2007",
language = "Italian",
isbn = "978-88-89987-08-7",
pages = "189--215",
booktitle = "Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche",

}

TY - CHAP

T1 - Gli ascolti del poliziesco di Marcel Bénabou: dissertazione ermeneutica e contaminazione generica

AU - Tononi, Daniela

PY - 2007

Y1 - 2007

N2 - "Jette ce livre avant qu’il soit trop tard" di Marcel Bénabou, segretario definitivamente provvisorio e provvisoriamente definitivo dell’Oulipo, rappresenta insieme a "Pourquoi je n’ai écrit aucun de mes livres" e "Jacob, Menahem et Mimoun, une épopée familiale", l’esegesi dell’impossibilità della scrittura e della potenzialità della lettura così come è intesa dagli oulipiani: potenziale è un’opera che contiene inespresse ma en puissance ricchezze segrete che si prestano a un vero processo di esplorazione. Se in "Pourquoi je n’ai écrit aucun de mes livres" è l’atto di scrittura ad essere esplorato, e "Jacob" inscena «un romanzo che non è un romanzo ma la storia, incompiuta, di un romanzo che non è riuscito a superare il divario fra desiderio di scrittura e realtà concreta», "Jette ce livre avant qu’il soit trop tard" è il romanzo delle interpretazioni possibili, un romanzo, che include il lettore nella diegesi, attribuendogli lo statuto di personaggio, e mima, anche ironicamente, l’applicazione dell’ermeneutica al testo al fine della sua completa fruizione.

AB - "Jette ce livre avant qu’il soit trop tard" di Marcel Bénabou, segretario definitivamente provvisorio e provvisoriamente definitivo dell’Oulipo, rappresenta insieme a "Pourquoi je n’ai écrit aucun de mes livres" e "Jacob, Menahem et Mimoun, une épopée familiale", l’esegesi dell’impossibilità della scrittura e della potenzialità della lettura così come è intesa dagli oulipiani: potenziale è un’opera che contiene inespresse ma en puissance ricchezze segrete che si prestano a un vero processo di esplorazione. Se in "Pourquoi je n’ai écrit aucun de mes livres" è l’atto di scrittura ad essere esplorato, e "Jacob" inscena «un romanzo che non è un romanzo ma la storia, incompiuta, di un romanzo che non è riuscito a superare il divario fra desiderio di scrittura e realtà concreta», "Jette ce livre avant qu’il soit trop tard" è il romanzo delle interpretazioni possibili, un romanzo, che include il lettore nella diegesi, attribuendogli lo statuto di personaggio, e mima, anche ironicamente, l’applicazione dell’ermeneutica al testo al fine della sua completa fruizione.

KW - Oulipo, poliziesco, enigma, ermeneutica, generi

UR - http://hdl.handle.net/10447/39475

UR - http://hdl.handle.net/10447/33246

M3 - Chapter

SN - 978-88-89987-08-7

SP - 189

EP - 215

BT - Esercizi. Miscellanea del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche

ER -