Giusnaturalismo, positivismo giuridico e pluralismo etico

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Sosterrò che il diritto, pur essendo necessariamente espressione di valori e principi etici oggettivi, è un artefatto umano. Più precisamente, il mio intento è tracciare le linee essenziali di una particolare posizione teorica, che implica la conclusione appena enunciata. Una difesa di questa posizione non è, qui, il mio obiettivo principale. Ciò che mi interessa mettere in luce è, anzitutto, la possibilità di costruirla. La posizione che intendo delineare nasce dalla combinazione di tre ingredienti. In primo luogo, una particolare forma di giusnaturalismo - una particolare versione della dottrina del diritto naturale. In secondo luogo, una concezione nomodinamica del diritto (chiarirò più avanti - infra, 6 - come sia da intendere questa qualificazione). In terzo luogo, una particolare metaetica: una forma, radicale, di pluralismo etico.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)161-183
RivistaMateriali per una Storia della Cultura Giuridica
Volume35
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo