Genovesi e catalani: nationes mercantili nel caricatore di Sciacca nella prima metà del Quattrocento

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il saggio si propone di ricostruire la frequentazione delle diverse nationes di mercanti nel caricatore di Sciacca, in particolar modo di quelle genovese e catalana, prendendo come periodo a campione gli anni di regno di Alfonso V, attraverso lo studio della sottoserie dei Conti del Maestro Portulano che fa parte della Miscellanea del Tribunale del Real Patrimonio conservata presso l’Archivio di Stato di Palermo. Questa fonte, integrata con i dati forniti dai registri notarili conservati presso l’Archivio di Stato di Sciacca, ha consentito di determinare con chiarezza il volume del commercio extra regnum e infra regnum, la tipologia delle merci esportate e delle imbarcazioni utilizzate, i nomi e la nazionalità di coloro che ne erano gli artefici, dagli assegnatari di tratte ai mercanti di cui spesso viene indicata la provenienza, ai patroni delle navi. In alcuni casi si è potuto definire anche il radicamento dei mercanti nella realtà cittadina.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospite“Quei maledetti Normanni”. Studi offerti a Errico Cuozzo per i suoi settant’anni da Colleghi, Allievi, Amici
Pagine1055-1075
Numero di pagine21
Stato di pubblicazionePublished - 2016

Cita questo