Generazione di modelli 3d e ricostruzione semantica su piattaforma GISTecniche e Metodologie

Fabrizio Niceta, Giuseppe Anzalone, Manuela Bonta'

Risultato della ricerca: Other

Abstract

Nell'ambito dei rilievi dei beni culturali è opportuno ed utile trovare sistemi alternativi ed innovativi per il rilievo, la catalogazione ela fruizione virtuale, la riproduzione materica dei modelli generati.La fase di rilievo, nel caso in esame, è stata condotta tramite l'integrazione di rilievo topografico e laser scanner finalizzato allamodellazione tridimensionale di uno dei Telamoni (dimensioni approssimative 6 mt di altezza, posto a circa 10 mt dal suolo) postisulla Porta Nuova di Palermo ed alla successiva prototipazione.Date le difficoltà tecniche legate ad un rilievo con scanner a triangolazione ottica, per dimensioni e condizione di illuminazione, sonostate realizzate scansioni con laser long range ad alta risoluzione. Le nuvole di punti, dopo le opportune operazioni di filtraggio emosaicatura, sono state utilizzate per la creazione di un modello tridimensionale a maglie mesh finalizzato alla fruizione in ambientivirtuali quali musei per poterne mostrare le caratteristiche metriche e topologiche; inoltre, si stanno analizzando metodi diimplementazione tramite l’integrazione delle informazioni di carattere morfologico-dimensionali con altre di carattere storicorelazionate in “ambienti” che consentano oltre la navigazione tramite internet, anche la possibilità di “interrogare” i contenuti inmodo dettagliato. La fase di organizzazione dei modelli generati prevede dunque una strutturazione semantica degli oggettiriproposta dentro un dbrms dove ad ogni elemento viene associato un collegamento vrml per la visualizzazione 3D. Questametodologia permette di associare a degli oggetti 3d fruibili virtualmente, delle informazioni testuali relazionate tra loro.
Lingua originaleItalian
Pagine104-109
Numero di pagine0
Stato di pubblicazionePublished - 2009
Pubblicato esternamenteYes

Cita questo