Funzione normativa e giudizio di ragionevolezza

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il principio di ragionevolezza sembra avere assunto la veste di canone generale di interpretazione, di decisione, di giurisdizione.In questo senso esso permea di sè l'esercizio di ogni potere pubblico, compreso il potere legislativo. Ciò sembra trovare conferma nella nuova disciplina dell'istruttoria legislativa dell'art. 79 del regolamento della Camera dei deputati, a partire proprio dalla verifica della necessità dell'intervento legislativo; o nell'attività svolta dal Comitato per la legislazione volta a garantire la qualità della produzione normativa. In entrambi i casi si può ritenere che il principio di ragionevolezza "trascorra" da una fase patologica e successiva, cioè quella della sua violazione, affidata al controllo del giudice costituzionale,ad una fase "fisiologica" e preventiva, che vede invece impegnato lo stesso legislatore nel momento della confezione dell'atto legislativo.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAlla ricerca del diritto ragionevole. Esperienze giuridiche a confronto
Pagine95-108
Numero di pagine14
Stato di pubblicazionePublished - 2004

Cita questo