Fuel Cell in configurazione Range Extender

Risultato della ricerca: Book

Abstract

L’obiettivo che questo articolo si propone di perseguire è di valutare la fattibilità tecnica e le implicazioni conseguenti alla sostituzione, in un gruppo di continuità statico, delle batterie tradizionali con le celle a combustibile, quali sorgenti di energia in corrente continua. La configurazione circuitale proposta, denominata fuel cell in configurazione range extender, presenta una struttura estremamente versatile e modulare sotto almeno due punti di vista. In primo luogo il sistema si integra perfettamente con i gruppi di continuità statici tradizionali, per i quali è sufficiente sostituire i pacchi batteria con uno stack di celle a combustibile. In secondo luogo per modificare le caratteristiche del sistema in termini di potenze erogabili, affidabilità, autonomia di esercizio, ecc., in relazione alle esigenze ed alle necessità dell’utenza che possono evolvere e mutare nel tempo, è sufficiente modificare le caratteristiche dei dispositivi di potenza. Le conclusioni dedotte dalle analisi sperimentali sono state particolarizzate per un sistema UPS passive stand-by; tuttavia esse sono immediatamente estendibili a tutte le altre architetture circuitali. Naturalmente i costi della configurazione proposta sono, ad oggi, non competitivi nel breve e medio termine con i gruppi di continuità tradizionali, ma con la riduzione dei costi dovuta al consolidamento di un’economia di scala delle celle a combustibile, il sistema fuel cell in configurazione range extender potrà costituire un’alternativa valida sia tecnicamente che economicamente. A tutto ciò vanno aggiunti gli ineluttabili vantaggi connessi allo sfruttamento del vettore energetico idrogeno.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine11
Stato di pubblicazionePublished - 2005

Cita questo