Fratture da fragilità: l'importanza del trattamento farmacologico e riabilitativo

Dalila Scaturro, Giulia Letizia Mauro, Giuseppe Sposito, Giusy Leone, Maria Laura De Luca

Risultato della ricerca: Other

Abstract

L'osteoporosi è una malattia sistemica dello scheletro caratterizzata da ridotta massa e alterazioni qualitative dell'osso che si accompagnano ad aumento del rischio di frattura. Le fratture di femore rappresentano la complicanza più temibile, con una mortalità pari al 25% nel primo anno ed una morbilità, in termini di perdita di autosufficienza, pari al 25% per oltre un anno. Nel periodo compreso tra gennaio 2010 e gennaio 2013 sono stati reclutati, presso l'U.O.C. di Riabilitazione dell'A.O.U.P. Paolo Giaccone, 277 pazienti (51 M e 226 F), giunti alla nostra osservazione per essere sottoposti a trattamento riabilitativo in seguito a postumi di frattura laterale di femore sintetizzata con chiodo endomidollare. Dall'analisi dei risultati è possibile affermare che il trattamento farmacologico con anti-riassorbitivi e dual action è efficace nel ridurre l'incidenza di fratture da fragilità nei pazienti con osteoporosi.
Lingua originaleItalian
Pagine101-101
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo