Felicità privata, infelicità pubblica.

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Sembra tramontato il ruolo del lavoro come connettore tra le dimensioni pubbliche e private dell'individuo. La valutazione soggettiva che l'individuo effettua dei propri ambiti esistenziali è oggi resa problematica dalle transizioni sociali a cui egli è sottoposto, per la pluralizzazione delle appartenenze sociali. Ma al contempo l’individuo tende anche a interpretare la realtà, a modificarne alcune connotazioni socializzanti, ad attuare strategie di relazione con il mondo a cui appartiene e con cui si confronta. E a difendere dall’esterno persone, luoghi e spazi in cui ritiene si annidi la propria felicità.Il lavoro presentato dall'Autore evidenzia come l’attore sociale protagonista della ricerca, con queste debolezze identitarie, conviva pragmaticamente.
Lingua originaleItalian
EditoreAracne
Numero di pagine165
ISBN (stampa)9788854823839
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Cita questo