FATTORI ASSOCIATI ALLA DISCORDANZA TRA ALTERAZIONI DELLA PULSE WAVE VELOCITY AORTICA E AUMENTO DELLO SPESSORE MIO-INTIMALE CAROTIDEO IN SOGGETTI IPERTESI: DATI PRELIMINARI

Santina Cottone, Calogero Geraci, Giuseppe Mule', Giulio Geraci, Francesco D'Ignoto, Manuela Mogavero, Maria Giovanna Vario

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

Numerosi studi hanno dimostrato come lo spessore mio-intimalecarotideo (IMTc), valutato mediante eco-color-Doppler, sia un importantemarcatore di danno d’organo subclinico nonché espressione di alterazionevascolare sistemica. Recenti dati, d’altro canto, hanno evidenziato comeanche la pulse wave velocity aortica (PWVa), nota misura di stiffnessarteriosa, sia indice di precoce danno vasale. Pur dipendendo parzialmenteda comuni fattori patogenetici, IMTc e PWVa non hanno un significatoclinico del tutto sovrapponibile e risultano non raramente discordanti traloro. Appare pertanto interessante identificare quali siano i fattori associatial divergente comportamento di tali parametri.Sono stati arruolati 263 soggetti con ipertensione arteriosa, di etàcompresa tra i 30 ed i 70 anni. Tutti sono stati sottoposti a misurazionedella PWV (mediante Arteriograph) e ad eco-color-Doppler del distrettocarotideo. L’intera popolazione studiata è stata suddivisa in 4 gruppi: (I)IMTc <0.9 mm e PWVa <10 m/s; (II) IMTc >0.9 mm e PWVa <10 m/s; (III)IMTc <0.9 mm e PWVa >10 m/s; (IV) IMTc >0.9 mm e PWVa >10 m/s.Le uniche variabili associate ai gruppi con andamento discordante diPWVa e IMTc sono risultate il peso (83.43 vs 73.21 kg; p=0.021) e latrigliceridemia (146.53 vs 99.94 mg/dl; p=0.028), che hanno mostratovalori più elevati nei soggetti del gruppo II rispetto ai soggetti discordantidel gruppo III. Dopo analisi mediante regressione logistica, entrambi levariabili peso (p=0.036; OR: 1.047; IC: 1.003-1.094) e trigliceridemia(p=0.013; OR: 1.020; IC: 1.004-1.037) hanno mantenuto la significativitàstatistica nonostante correzione per multipli fattori confondenti.I dati del nostro studio, peraltro ancora preliminari, sembrano indicarecome valori elevati di peso e trigliceridemia possano facilitarel’identificazione di soggetti con aumento di IMTc e normale o bassa PWVe viceversa.
Lingua originaleItalian
Pagine159-159
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo