"Et cura vacare et negotio". Cicerone e la storiografia.

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Il "Brutus", la prima opera composta e fatta circolare da Cicerone dopo Farsàlo e il rientro a Roma, è un testo nel quale l’autore mette a fuoco il bisogno di conservare e trasmettere, dell’eloquenza romana, ciò che essa ha significato come modello di azione e di intervento nella realtà. In qualche misura, esso sembra configurarsi anche come un esperimento di narrazione storiografica, che risponde ai requisiti che Cicerone aveva considerato necessari per dedicarsi a tale attività nell’apertura del "de legibus".
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)152-162
Numero di pagine11
RivistaHORMOS
Volume3-2011
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo

"Et cura vacare et negotio". Cicerone e la storiografia. / Marchese, Rosa.

In: HORMOS, Vol. 3-2011, 2012, pag. 152-162.

Risultato della ricerca: Article

@article{9a1cb386b2344cf1963006ed5a1b9348,
title = "{"}Et cura vacare et negotio{"}. Cicerone e la storiografia.",
abstract = "Il {"}Brutus{"}, la prima opera composta e fatta circolare da Cicerone dopo Fars{\`a}lo e il rientro a Roma, {\`e} un testo nel quale l’autore mette a fuoco il bisogno di conservare e trasmettere, dell’eloquenza romana, ci{\`o} che essa ha significato come modello di azione e di intervento nella realt{\`a}. In qualche misura, esso sembra configurarsi anche come un esperimento di narrazione storiografica, che risponde ai requisiti che Cicerone aveva considerato necessari per dedicarsi a tale attivit{\`a} nell’apertura del {"}de legibus{"}.",
keywords = "MUNUS; ADFECTUS; MEMORIA",
author = "Rosa Marchese",
year = "2012",
language = "Italian",
volume = "3-2011",
pages = "152--162",
journal = "HORMOS",
issn = "2036-587X",

}

TY - JOUR

T1 - "Et cura vacare et negotio". Cicerone e la storiografia.

AU - Marchese, Rosa

PY - 2012

Y1 - 2012

N2 - Il "Brutus", la prima opera composta e fatta circolare da Cicerone dopo Farsàlo e il rientro a Roma, è un testo nel quale l’autore mette a fuoco il bisogno di conservare e trasmettere, dell’eloquenza romana, ciò che essa ha significato come modello di azione e di intervento nella realtà. In qualche misura, esso sembra configurarsi anche come un esperimento di narrazione storiografica, che risponde ai requisiti che Cicerone aveva considerato necessari per dedicarsi a tale attività nell’apertura del "de legibus".

AB - Il "Brutus", la prima opera composta e fatta circolare da Cicerone dopo Farsàlo e il rientro a Roma, è un testo nel quale l’autore mette a fuoco il bisogno di conservare e trasmettere, dell’eloquenza romana, ciò che essa ha significato come modello di azione e di intervento nella realtà. In qualche misura, esso sembra configurarsi anche come un esperimento di narrazione storiografica, che risponde ai requisiti che Cicerone aveva considerato necessari per dedicarsi a tale attività nell’apertura del "de legibus".

KW - MUNUS; ADFECTUS; MEMORIA

UR - http://hdl.handle.net/10447/74553

M3 - Article

VL - 3-2011

SP - 152

EP - 162

JO - HORMOS

JF - HORMOS

SN - 2036-587X

ER -