"Et cura vacare et negotio". Cicerone e la storiografia.

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Il "Brutus", la prima opera composta e fatta circolare da Cicerone dopo Farsàlo e il rientro a Roma, è un testo nel quale l’autore mette a fuoco il bisogno di conservare e trasmettere, dell’eloquenza romana, ciò che essa ha significato come modello di azione e di intervento nella realtà. In qualche misura, esso sembra configurarsi anche come un esperimento di narrazione storiografica, che risponde ai requisiti che Cicerone aveva considerato necessari per dedicarsi a tale attività nell’apertura del "de legibus".
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)152-162
Numero di pagine11
RivistaHORMOS
Volume3-2011
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo