Entre Mediterraneo y Atlantico: reflexiones sobre las fronteras

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Nell’ultima decade del secolo scorso, il tema della “frontiera” si è imposto tanto nel dibattito politico, nazionale e internazionale, quanto nella riflessione storica (ma non solo) volta a recuperare nel passato le origini di problematiche di estrema attualità. Da allora, le complesse dinamiche sociali che hanno investito in particolar modo l’area mediterranea, hanno fatto sì che l’interesse per il significato storico delle frontiere non si esaurisse, bensì allargasse progressivamente lo spettro d’indagine per riportare alla luce processi di integrazione ed esclusione, di contrattazione e opposizione. La messa in discussione di identità e appartenenza, risultato della progressiva intensificazione della mobilità delle società contemporanee, così come il tentativo di regolamentare la permeabilità delle frontiere, hanno fortemente sollecitato a rivolgere lo sguardo al passato per cogliere continuità e mutamenti nella gestione delle aree di confine. Ma non solo; la complessità semantica e concettuale della frontiera - evidenziata da storici, antropologi, geografi e sociologi - obbliga a considerare quest’ultima un osservatorio privilegiato delle molteplici dinamiche che sono alla base di ogni relazione umana.
Lingua originaleSpanish
Titolo della pubblicazione ospiteFronteras: procesos y prácticas de integración y conflictos entre Europa y América (siglos XVI-XX)
Pagine569-584
Numero di pagine16
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo

Favaro', V. (2017). Entre Mediterraneo y Atlantico: reflexiones sobre las fronteras. In Fronteras: procesos y prácticas de integración y conflictos entre Europa y América (siglos XVI-XX) (pagg. 569-584)