Energia nell’Agenda Urbana Nazionale: verso una città al centro di un nuovo sviluppo

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Il presente contributo vuole porre l’attenzione sul tema/problema dell’Energia quale nodo delle politiche urbane da inserire nell’agenda delle città. Non a caso, uno dei punti dell’Agenda Urbana- di cui gli Stati membri dell’UE dovrebbero dotarsi- si riferisce proprio alla strategia europea in materia di Clima ed Energia, peraltro, tra gli obiettivi del programma Horizon 2020: ridurre il consumo di energia e le emissioni di carbonio grazie all'uso intelligente e sostenibile, anche attraverso il ricorso a soluzioni non tecnologiche. Come provano le esperienze dei PEC di due comuni della regione Emilia-Romagna, presi in considerazione, le suddette soluzioni potrebbero provenire da una pianificazione urbana inclusiva della variabile energetica e agente sugli ambiti di competenza precipui della disciplina urbanistica, in particolare, mobilità e verde urbano. Alle Amministrazioni locali, quindi, il compito di ragionare sull’efficienza energetica- considerata una ′sfida sociale′- riconoscendo nella dimensione urbana il contesto più adatto, sebbene ostico, per un’azione propedeutica all’avvento di un nuovo paradigma energetico che sostituirà l’attuale.
Lingua originaleItalian
Numero di pagine6
RivistaPLANUM
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo