Elementi di psicologia dei gruppi

Di Maria, F.

Risultato della ricerca: Book

Abstract

Nonostante gran parte della nostra esistenza sia in qualche modo contrassegnata dall'appartenenza a diversi gruppi, dentro e attraverso i quali cresciamo, lavoriamo, impariamo, giochiamo, l'interesse scientifico verso di essi, e ancor di più il loro studio e utilizzo, sono stati segnati da non poche resistenze, ambiguità e pregiudizi che non hanno pari nella storia delle discipline psicologiche. La letteratura sui rapporti individuo-gruppo, individuo-società e sui problemi d'identità connessi con questi termini è molto vasta e spazia dalla sociologia alla psicologia, dall'antropologia al diritto. Grazie ai contributi di grandi studiosi afferenti ad aree della psicologia apparentemente differenti tra loro, è stato possibile sottolineare la natura profondamente sociale (gruppale) dell'uomo, superare la presunta dicotomia ontologica tra individuo e gruppo, considerare il gruppo straordinario strumento di sviluppo e trasformazione degli individui, spazio mentale e fisico in cui la convivenza con gli altri consente di soddisfare bisogni soggettivi e plurali, di valorizzare la propria autenticità, nell'incontro con la diversità. "Per comprendere l'intimità e la distinzione tra l'individuo e il gruppo - afferma Solomon Asch - dobbiamo cogliere l'insolito processo che dà vita ai gruppi a livello umano. è un processo nel quale i singoli assumono una parte straordinaria, mettendoci di fronte a un tipo di rapporto parte-tutto che non ha riscontri in natura... Ciascuna persona è un centro di forze per il gruppo." è su queste basi concettuali ed epistemologiche che il testo intende muoversi: un'analisi non riduttiva, articolata e multiforme dei possibili ambiti applicativi del gruppo psicologico, che, per poter essere compreso e soprattutto utilizzato, ha bisogno di diversi vertici osservativi che si soccorrano reciprocamente.
Lingua originaleItalian
EditoreMcGraw-Hill Education
Numero di pagine165
ISBN (stampa)9788838628276
Stato di pubblicazionePublished - 2004

Cita questo

Di Maria, F. (2004). Elementi di psicologia dei gruppi. McGraw-Hill Education.

Elementi di psicologia dei gruppi. / Di Maria, F.

McGraw-Hill Education, 2004. 165 pag.

Risultato della ricerca: Book

Di Maria, F. 2004, Elementi di psicologia dei gruppi. McGraw-Hill Education.
Di Maria, F. Elementi di psicologia dei gruppi. McGraw-Hill Education, 2004. 165 pag.
Di Maria, F. / Elementi di psicologia dei gruppi. McGraw-Hill Education, 2004. 165 pag.
@book{23daa2f1bdc64d3ca0d85c0e31771f04,
title = "Elementi di psicologia dei gruppi",
abstract = "Nonostante gran parte della nostra esistenza sia in qualche modo contrassegnata dall'appartenenza a diversi gruppi, dentro e attraverso i quali cresciamo, lavoriamo, impariamo, giochiamo, l'interesse scientifico verso di essi, e ancor di pi{\`u} il loro studio e utilizzo, sono stati segnati da non poche resistenze, ambiguit{\`a} e pregiudizi che non hanno pari nella storia delle discipline psicologiche. La letteratura sui rapporti individuo-gruppo, individuo-societ{\`a} e sui problemi d'identit{\`a} connessi con questi termini {\`e} molto vasta e spazia dalla sociologia alla psicologia, dall'antropologia al diritto. Grazie ai contributi di grandi studiosi afferenti ad aree della psicologia apparentemente differenti tra loro, {\`e} stato possibile sottolineare la natura profondamente sociale (gruppale) dell'uomo, superare la presunta dicotomia ontologica tra individuo e gruppo, considerare il gruppo straordinario strumento di sviluppo e trasformazione degli individui, spazio mentale e fisico in cui la convivenza con gli altri consente di soddisfare bisogni soggettivi e plurali, di valorizzare la propria autenticit{\`a}, nell'incontro con la diversit{\`a}. {"}Per comprendere l'intimit{\`a} e la distinzione tra l'individuo e il gruppo - afferma Solomon Asch - dobbiamo cogliere l'insolito processo che d{\`a} vita ai gruppi a livello umano. {\`e} un processo nel quale i singoli assumono una parte straordinaria, mettendoci di fronte a un tipo di rapporto parte-tutto che non ha riscontri in natura... Ciascuna persona {\`e} un centro di forze per il gruppo.{"} {\`e} su queste basi concettuali ed epistemologiche che il testo intende muoversi: un'analisi non riduttiva, articolata e multiforme dei possibili ambiti applicativi del gruppo psicologico, che, per poter essere compreso e soprattutto utilizzato, ha bisogno di diversi vertici osservativi che si soccorrano reciprocamente.",
author = "{Di Maria, F.} and Giorgio Falgares",
year = "2004",
language = "Italian",
isbn = "9788838628276",
publisher = "McGraw-Hill Education",

}

TY - BOOK

T1 - Elementi di psicologia dei gruppi

AU - Di Maria, F.

AU - Falgares, Giorgio

PY - 2004

Y1 - 2004

N2 - Nonostante gran parte della nostra esistenza sia in qualche modo contrassegnata dall'appartenenza a diversi gruppi, dentro e attraverso i quali cresciamo, lavoriamo, impariamo, giochiamo, l'interesse scientifico verso di essi, e ancor di più il loro studio e utilizzo, sono stati segnati da non poche resistenze, ambiguità e pregiudizi che non hanno pari nella storia delle discipline psicologiche. La letteratura sui rapporti individuo-gruppo, individuo-società e sui problemi d'identità connessi con questi termini è molto vasta e spazia dalla sociologia alla psicologia, dall'antropologia al diritto. Grazie ai contributi di grandi studiosi afferenti ad aree della psicologia apparentemente differenti tra loro, è stato possibile sottolineare la natura profondamente sociale (gruppale) dell'uomo, superare la presunta dicotomia ontologica tra individuo e gruppo, considerare il gruppo straordinario strumento di sviluppo e trasformazione degli individui, spazio mentale e fisico in cui la convivenza con gli altri consente di soddisfare bisogni soggettivi e plurali, di valorizzare la propria autenticità, nell'incontro con la diversità. "Per comprendere l'intimità e la distinzione tra l'individuo e il gruppo - afferma Solomon Asch - dobbiamo cogliere l'insolito processo che dà vita ai gruppi a livello umano. è un processo nel quale i singoli assumono una parte straordinaria, mettendoci di fronte a un tipo di rapporto parte-tutto che non ha riscontri in natura... Ciascuna persona è un centro di forze per il gruppo." è su queste basi concettuali ed epistemologiche che il testo intende muoversi: un'analisi non riduttiva, articolata e multiforme dei possibili ambiti applicativi del gruppo psicologico, che, per poter essere compreso e soprattutto utilizzato, ha bisogno di diversi vertici osservativi che si soccorrano reciprocamente.

AB - Nonostante gran parte della nostra esistenza sia in qualche modo contrassegnata dall'appartenenza a diversi gruppi, dentro e attraverso i quali cresciamo, lavoriamo, impariamo, giochiamo, l'interesse scientifico verso di essi, e ancor di più il loro studio e utilizzo, sono stati segnati da non poche resistenze, ambiguità e pregiudizi che non hanno pari nella storia delle discipline psicologiche. La letteratura sui rapporti individuo-gruppo, individuo-società e sui problemi d'identità connessi con questi termini è molto vasta e spazia dalla sociologia alla psicologia, dall'antropologia al diritto. Grazie ai contributi di grandi studiosi afferenti ad aree della psicologia apparentemente differenti tra loro, è stato possibile sottolineare la natura profondamente sociale (gruppale) dell'uomo, superare la presunta dicotomia ontologica tra individuo e gruppo, considerare il gruppo straordinario strumento di sviluppo e trasformazione degli individui, spazio mentale e fisico in cui la convivenza con gli altri consente di soddisfare bisogni soggettivi e plurali, di valorizzare la propria autenticità, nell'incontro con la diversità. "Per comprendere l'intimità e la distinzione tra l'individuo e il gruppo - afferma Solomon Asch - dobbiamo cogliere l'insolito processo che dà vita ai gruppi a livello umano. è un processo nel quale i singoli assumono una parte straordinaria, mettendoci di fronte a un tipo di rapporto parte-tutto che non ha riscontri in natura... Ciascuna persona è un centro di forze per il gruppo." è su queste basi concettuali ed epistemologiche che il testo intende muoversi: un'analisi non riduttiva, articolata e multiforme dei possibili ambiti applicativi del gruppo psicologico, che, per poter essere compreso e soprattutto utilizzato, ha bisogno di diversi vertici osservativi che si soccorrano reciprocamente.

UR - http://hdl.handle.net/10447/292140

M3 - Book

SN - 9788838628276

BT - Elementi di psicologia dei gruppi

PB - McGraw-Hill Education

ER -