Effetti sulla disfunzione erettile dell'associazione di dialliltiosulfinato, nuciferina e diosgenina in pazienti pretrattati con inibitori della 5 fosfodiesterasi once a day. Studio randomizzato versus placebo singolo cieco.

Carlo Pavone, Giovanna Scaduto

Risultato della ricerca: Otherpeer review

Abstract

SCOPO DEL LAVORODimostrare l’efficacia del prodotto di associazione, a base di diallil-tiosulfinato, nuciferina e diosgenina, in soggetti affetti da disfunzione erettile nel mantenimento della risposta positiva, in termini di miglioramento dello score dell’International Index of Sexual Medicine (IIEF-5), dopo periodo di terapia con tadalafil 5mg giornaliero per tre mesi.MATERIALI E METODISono stati selezionati 120 pazienti affetti da Disfunzione Erettile moderata e severa secondo lo score del questionario IIEF-5 di età compresa tra 50 e 65 anni (età media di 56,7) e sottoposti a terapia giornaliera con Tadalafil 5mg: una compressa per tre mesi. Al termine del trimestre i pazienti sono stati rivalutati mediante nuova compilazione del questionario IIEF-5. I 90 pazienti risultati responders alla terapia sono stati campionati per randomizzazione semplice (criterio della estrazione) e suddivisi equamente in due gruppi omogenei. I non responders (30 pazienti) sono stati avviati ad altra terapia. Il gruppo A dei responders è stato trattato con l’associazione di Diallil-Tiosulfinato 20 mg, Nuciferina 137,5 mg, Diosgenina 45mg: una compressa a giorni alterni per tre mesi. Ai pazienti responders del gruppo B veniva somministrato placebo. Entrambi i gruppi sono stati sottoposti a follow-up per tre mesi. Al termine del follow-up è stata consegnata ulteriore copia del questionario IIEF-5.RISULTATINel gruppo A si è avuto un mantenimento della risposta positiva nell’80% dei casi (36 pazienti) con una stabilizzazione del deficit erettile nella categoria lieve-moderata secondo lo score dell'IIEF-5. Nel gruppo B, invece, è stato riscontrato un peggioramento nel 60% dei casi (27 pazienti), con uno score sovrapponibile al periodo di reclutamento pre-Tadalafil. Il test delX2 che ha messo a confronto la proporzione dei risultati tra i due gruppi, ha dato esito a 15,000 con una p=0,0001. La misura dell’associazione determina un rischio relativo pari a 2 (i.c. 1,36-2,94).DISCUSSIONEL’impiego della terapia associativa con Diallil-Tiosulfinato, Nuciferina e Diosgenina nella disfunzione erettile si è dimostrato capace di raddoppiare la probabilità di mantenere il paziente affetto da deficit erettile nella categoria di score IIEF-5 raggiunta in precedenza, in confronto alla stessa popolazione trattata con solo placebo, dopo terapia con tadalafil. CONCLUSIONIL’associazione dei tre principi attivi nella disfunzione erettile rappresenta un valido supporto nel follow-up del paziente trattato con Tadalafil once a day garantendogli nel tempo il mantenimento della performance sessuale.
Lingua originaleItalian
Pagine174-174
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo