Effetti spazio-temporali dei cambiamenti dell'uso del suolo sulla diffusione dei suoli antropogenici: il caso studio di Mazzarrone

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

L’elevata pressione antropica, in molte aree del pianeta, può innescare processi checonducono alla formazione di suoli antropogenici. Questo fenomeno è particolarmenteevidente in alcune aree del Mediterraneo, dove l’agricoltura specializzatasu vasca scala ha comportato la trasformazione dell’uso del suolo e del pedopaesaggio.Viene esaminato il caso studio di Mazzarrone (nel sud est della Sicilia)dove i cambiamenti d’uso del suolo e l’adozione di particolari pedotecniche perla coltivazione dell’uva da tavola hanno originato ex-novo suoli antropogenici. Inparticolare, sono stati studiati i processi antropedogenetici, che hanno interessatoquest’area nell’arco di più di quaranta anni, nonché le relazioni tra i cambiamentid’uso del suolo e la diffusione di suoli antropogenici nel tempo e nello spazio.Il rilevamento di alcuni suoli rappresentativi ha dimostrato che il disturbo antropicoper la creazione di particolari sistemi viticoli ha cambiato irreversibilmentele caratteristiche dei suoli originari trasformandoli in suoli antropogenici chesono stati classificati come Miscic Geofragmexerants.L’analisi multitemporale di dati telerilevati supportati da rilevamenti in campoha permesso di valutare la potenziale distribuzione di questi suoli antropogenici.In particolare, sono state derivate cinque carte temporali di uso del suolo e lerelative carte di transizione. L’analisi di matrici di transizione e delle traiettoriedei cambiamenti d’uso si sono rilevate un utile strumento per la valutazionequantitativa dei cambiamenti d’uso del suolo e la comprensione dei fenomeni di antropizzazione che hanno interessato in maniera incisiva il pedopaesaggio.I risultati ottenuti evidenziano che dal 1966 al 2007 il 65% dei suoli originari diMazzarrone sono stati interessate da processi di antropizzazione. La metodologiadi indagine adottata in questo studio si è rilevata molto proficua e vieneproposta come base per lo sviluppo di ulteriori modelli di ricognizione spazialedei suoli antropogenici in ambienti simili.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIn nome del Suolo
Pagine171-194
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Cita questo