Effetti del regime colturale e della sfogliatura sull'attività vegetativa e produttiva della cultivar 'Nero d'Avola'

Risultato della ricerca: Article

Abstract

In Sicilia, caratterizzata da estati calde e poco piovose l’irrigazione e gli interventi in verde rivestono una grande importanza nella definizione del risultato produttivo e qualitativo del vigneto. È stato perciò condotto uno studio, confrontando in due differenti suoli argillosi, piante defogliate all’allegagione con piante non defogliate, in condizioni di regime asciutto e di regime irriguo, gestito, quest’ultimo, col potenziale fogliare pre-dawn. Da un’analisi dell’attività vegeto-produttiva delle piante e qualitativa delle uve sono emerse differenze significative tra i trattamenti, tra i regimi irrigui e in alcuni casi è emerso anche un effetto interazione. La defogliazione precoce ha determinato un incremento dell’attività vegetativa, ha migliorato il quadro polifenolico dell’uva e ha ritardato la degradazione dell’acidità. L’irrigazione ha influito positivamente sul peso medio dell’acino, ma ha avuto un’effetto negativo sulla gran parte dei parametri qualitativi.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)141-154
RivistaQUADERNI DI SCIENZE VITICOLE ED ENOLOGICHE...
Volume29
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo