Dove va il pubblico impiego?

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Il saggio ripercorre in chiave storico evolutiva, e con taglio critico, il percorso a più fasi della della privatizzazione del lavoro alle dipendenze della p.a. Tale impostazione metodologica è preordinata all'analisi dei principali punti critici della riforma brunetta (d.lgs. n. 150/2009), caratterizzata da un rovesciamento dei rapporti fra legge e contrattazione collettiva, a tutto vantaggio della regolazione unilaterale dei rapporti di lavoro. In particolare, l'Autore critica l'assetto autoritaristico sotteso al provvedimento, mettendo in evidenza la debolezza della visione pseudo-aziendalistica da esso adottata. Nella parte finale ci si sofferma sul "fallimento" del disegno legislativo, frenato nei suoi punti caratterizzanti (valorizzazione del merito e penalizzazione dei "nullafacenti") dall'incedere della crisi finanziaria e dall'assenza di risorse.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1078-1091
Numero di pagine14
RivistaLE NUOVE LEGGI CIVILI COMMENTATE
Volume5/2011
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Cita questo