Diversita’ spaziale del cloro residuo nelle reti di approvvigionamento idrico

Risultato della ricerca: Other

Abstract

La qualità dell’acqua nelle reti di distribuzione può essere sensibilmente alterata da una serie di processi che si sviluppano sia lungo il sistema di adduzione che nella stessa rete di distribuzione. La riduzione della concentrazione di cloro, utilizzato per la disinfezione delle acque, può essere considerata un indice del progressivo deterioramento delle caratteristiche igieniche dell'acqua circolante in rete. La concentrazione del cloro, libero o combinato, è infatti strettamente legata alle reazioni che si sviluppano all’interno delle condotte.In questo lavoro particolare attenzione è rivolta alla identificazione della diversità spaziale del cloro residuo in rete. L’analisi viene condotta facendo riferimento a dati raccolti in una delle sottoreti a servizio della città di Palermo. Al fine di ridurre la numerosità dei parametri di qualità incogniti, la suddetta diversità spaziale viene identificata per mezzo della “cluster analysis”. In particolare, viene messa a punto una procedura di “clusterizzazione” basata sulla Fuzzy Logic e viene individuato un criterio di definizione della condizione di appartenenza.
Lingua originaleItalian
Pagine371-378
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo

@conference{472d27c629fd4675a1acf4e01d70f0cd,
title = "Diversita’ spaziale del cloro residuo nelle reti di approvvigionamento idrico",
abstract = "La qualit{\`a} dell’acqua nelle reti di distribuzione pu{\`o} essere sensibilmente alterata da una serie di processi che si sviluppano sia lungo il sistema di adduzione che nella stessa rete di distribuzione. La riduzione della concentrazione di cloro, utilizzato per la disinfezione delle acque, pu{\`o} essere considerata un indice del progressivo deterioramento delle caratteristiche igieniche dell'acqua circolante in rete. La concentrazione del cloro, libero o combinato, {\`e} infatti strettamente legata alle reazioni che si sviluppano all’interno delle condotte.In questo lavoro particolare attenzione {\`e} rivolta alla identificazione della diversit{\`a} spaziale del cloro residuo in rete. L’analisi viene condotta facendo riferimento a dati raccolti in una delle sottoreti a servizio della citt{\`a} di Palermo. Al fine di ridurre la numerosit{\`a} dei parametri di qualit{\`a} incogniti, la suddetta diversit{\`a} spaziale viene identificata per mezzo della “cluster analysis”. In particolare, viene messa a punto una procedura di “clusterizzazione” basata sulla Fuzzy Logic e viene individuato un criterio di definizione della condizione di appartenenza.",
keywords = "fuzzy logic, previsione, reti di approvvigionamento",
author = "Donatella Termini and Gaspare Viviani and Francesco Morga",
year = "2007",
language = "Italian",
pages = "371--378",

}

TY - CONF

T1 - Diversita’ spaziale del cloro residuo nelle reti di approvvigionamento idrico

AU - Termini, Donatella

AU - Viviani, Gaspare

AU - Morga, Francesco

PY - 2007

Y1 - 2007

N2 - La qualità dell’acqua nelle reti di distribuzione può essere sensibilmente alterata da una serie di processi che si sviluppano sia lungo il sistema di adduzione che nella stessa rete di distribuzione. La riduzione della concentrazione di cloro, utilizzato per la disinfezione delle acque, può essere considerata un indice del progressivo deterioramento delle caratteristiche igieniche dell'acqua circolante in rete. La concentrazione del cloro, libero o combinato, è infatti strettamente legata alle reazioni che si sviluppano all’interno delle condotte.In questo lavoro particolare attenzione è rivolta alla identificazione della diversità spaziale del cloro residuo in rete. L’analisi viene condotta facendo riferimento a dati raccolti in una delle sottoreti a servizio della città di Palermo. Al fine di ridurre la numerosità dei parametri di qualità incogniti, la suddetta diversità spaziale viene identificata per mezzo della “cluster analysis”. In particolare, viene messa a punto una procedura di “clusterizzazione” basata sulla Fuzzy Logic e viene individuato un criterio di definizione della condizione di appartenenza.

AB - La qualità dell’acqua nelle reti di distribuzione può essere sensibilmente alterata da una serie di processi che si sviluppano sia lungo il sistema di adduzione che nella stessa rete di distribuzione. La riduzione della concentrazione di cloro, utilizzato per la disinfezione delle acque, può essere considerata un indice del progressivo deterioramento delle caratteristiche igieniche dell'acqua circolante in rete. La concentrazione del cloro, libero o combinato, è infatti strettamente legata alle reazioni che si sviluppano all’interno delle condotte.In questo lavoro particolare attenzione è rivolta alla identificazione della diversità spaziale del cloro residuo in rete. L’analisi viene condotta facendo riferimento a dati raccolti in una delle sottoreti a servizio della città di Palermo. Al fine di ridurre la numerosità dei parametri di qualità incogniti, la suddetta diversità spaziale viene identificata per mezzo della “cluster analysis”. In particolare, viene messa a punto una procedura di “clusterizzazione” basata sulla Fuzzy Logic e viene individuato un criterio di definizione della condizione di appartenenza.

KW - fuzzy logic

KW - previsione

KW - reti di approvvigionamento

UR - http://hdl.handle.net/10447/48025

M3 - Other

SP - 371

EP - 378

ER -