Dignità e diseguaglianza. Il rispetto nella relazione fra benefattori e beneficati

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

L'indagine, relativa al primo libro del 'de beneficiis' di Seneca, mostra la contiguità tra la diagnosi degli 'errores' nella 'beneficentia', condotta dal filosofo, e la rilevanza riconosciuta alle correnti di rispetto fra benefattore e beneficato. Nel processo di eticizzazione cui Seneca sottopone il 'beneficium', un ruolo importante e pertinente occupano per la prima volta la formazione e il consolidamento del rispetto dell'altro, non più vittima dell'affermazione del modello di autorità del benefattore, ma partner con cui avviare una 'contentio honestissima' che non elimina le differenze ma riconosce ad esse, reciprocamente, autonomia.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteBenefattori e beneficati. La relazione asimmetrica nel 'de beneficiis' di Seneca
Pagine245-271
Numero di pagine27
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Serie di pubblicazioni

NomeLetteratura classica

Cita questo