Di chi è la piazza?

Risultato della ricerca: Review articlepeer review

Abstract

“La piazza è mia” (Bazzi, 2012) suscita interrogativi inattesi su argomenti che riguardano la sfera pubblica e il dialogo inter-istituzionale, il ruolo e la solitudine del tecnico, in casi di ordinaria o straordinaria sospensione della democrazia. Controversi obiettivi di pianificazione, mascherati da interesse pubblico, e comportamenti auto-referenziali delle amministrazioni pubbliche favoriscono l’infiltrazione mafiosa.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)104-105
Numero di pagine2
RivistaE.JOURNAL
Volume16
Stato di pubblicazionePublished - 2013

Cita questo