Determinazione del tempo di permanenza in acqua in base allo sviluppo di mitili impiantatisi su cadavere scheletrizzato e saponificato.

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

L’utilizzo di indicatori biologici in caso di cadaveri a lungo soggiornanti in ambiente marino con sviluppo di colonie di molluschi che colonizzano i resti scheletrici può costituire un valido elemento di valutazione del tempo di permanenza in acqua, consentendo una valutazione tanatocronologica più accurata rispetto a quella desunta dalla semplice analisi delle condizioni di degrado putrefattivi del cadavere. Nel presente lavoro tale valutazione è stata formulata in funzione delle caratteristiche intrinseche dell’accrescimento delle colonie di mitili nel territorio siciliano.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)205-209
Numero di pagine5
RivistaZacchia
Volume30 - serie 4
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo