Descrizione delle micorrize del gruppo Thelephorales ed ecologia specifica delle specie più importanti trovate in un impianto di conifere alloctone in Sardegna

Risultato della ricerca: Paper

Abstract

La famiglia delle Thelephoraceae include diverse specie di funghi basidiomiceti imenomiceti con corpi fruttiferi dalla forma assai variabile, coriacei o carnosi e a habitat tipicamente terricolo o lignicolo (saprotrofi, cariogeni e micorrizici, in prevalenza). A tale famiglia, la cui sistematica è ancora incerta, si attribuisce attualmente una decina di generi, fra i quali Thelephora, Tomentella, Tomentellopsis, Pseudotomentella e Lenzitopsis sono frequentemente riportati in letteratura come ectomicorrizici (ECM) in simbiosi con radici di piante forestali (aghi- e latifoglie), in vari ecosistemi. In particolare, studi dettagliati riguardano la descrizione morfologica delle ECM che essi instaurano e, quindi, la loro caratterizzazione molecolare. Le specie di questa famiglia formano corpi fruttiferi criptici o difficilmente individuabili sul terreno e per tale motivo sono spesso ignorate nel corso delle indagini micocenologiche. Nell’ambito dell’indagine sulla “Diversità della comunità ectomicorrizica presente in un impianto artificiale di conifere alloctone in Sardegna” (Monte Limbara - Tempio Pausania, OT) recentemente condotta, sono state raccolte, descritte e caratterizzate differenti ectomicorrize di Thelephoraceae associate a vari ospiti. In particolare, dopo aver prelevato campioni di radici delle piante oggetto di studio, in laboratorio è stata eseguita la caratterizzazione morfo-anatomica delle ectomicorrize rinvenute, rilevando, per ciascuna di esse: ospite, tipo di ramificazione, colore, organizzazione del mantello e delle rizomorfe, presenza di cistidi e di emanazioni ifali. Inoltre, per ciascun morfotipo così definito sono state condotte analisi molecolari attraverso il sequenziamento della regione ITS per identificare il simbionte fungino. Dall’indagine condotta è emerso che, tra i funghi ECM oggetto di studio, la famiglia più rappresentata è stata proprio quella delle Thelephoraceae con 3 generi e 15 specie. Di queste, 2 specie appartenevano al genere Tomentellopsis, 10 al genere Tomentella e 2 a Pseudotomentella. Per una specie è stato possibile individuare solo l’appartenenza alla famiglia Thelephoraceae. Infine, confrontando le sequenze ottenute con quelle presenti nelle banche dati GenBank e UNITE, sono state ottenute ulteriori indicazioni sull’ecologia e la distribuzione delle diverse specie trovate.
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Cita questo

@conference{3268c51da0a7492487b222090aecf35b,
title = "Descrizione delle micorrize del gruppo Thelephorales ed ecologia specifica delle specie pi{\`u} importanti trovate in un impianto di conifere alloctone in Sardegna",
abstract = "La famiglia delle Thelephoraceae include diverse specie di funghi basidiomiceti imenomiceti con corpi fruttiferi dalla forma assai variabile, coriacei o carnosi e a habitat tipicamente terricolo o lignicolo (saprotrofi, cariogeni e micorrizici, in prevalenza). A tale famiglia, la cui sistematica {\`e} ancora incerta, si attribuisce attualmente una decina di generi, fra i quali Thelephora, Tomentella, Tomentellopsis, Pseudotomentella e Lenzitopsis sono frequentemente riportati in letteratura come ectomicorrizici (ECM) in simbiosi con radici di piante forestali (aghi- e latifoglie), in vari ecosistemi. In particolare, studi dettagliati riguardano la descrizione morfologica delle ECM che essi instaurano e, quindi, la loro caratterizzazione molecolare. Le specie di questa famiglia formano corpi fruttiferi criptici o difficilmente individuabili sul terreno e per tale motivo sono spesso ignorate nel corso delle indagini micocenologiche. Nell’ambito dell’indagine sulla “Diversit{\`a} della comunit{\`a} ectomicorrizica presente in un impianto artificiale di conifere alloctone in Sardegna” (Monte Limbara - Tempio Pausania, OT) recentemente condotta, sono state raccolte, descritte e caratterizzate differenti ectomicorrize di Thelephoraceae associate a vari ospiti. In particolare, dopo aver prelevato campioni di radici delle piante oggetto di studio, in laboratorio {\`e} stata eseguita la caratterizzazione morfo-anatomica delle ectomicorrize rinvenute, rilevando, per ciascuna di esse: ospite, tipo di ramificazione, colore, organizzazione del mantello e delle rizomorfe, presenza di cistidi e di emanazioni ifali. Inoltre, per ciascun morfotipo cos{\`i} definito sono state condotte analisi molecolari attraverso il sequenziamento della regione ITS per identificare il simbionte fungino. Dall’indagine condotta {\`e} emerso che, tra i funghi ECM oggetto di studio, la famiglia pi{\`u} rappresentata {\`e} stata proprio quella delle Thelephoraceae con 3 generi e 15 specie. Di queste, 2 specie appartenevano al genere Tomentellopsis, 10 al genere Tomentella e 2 a Pseudotomentella. Per una specie {\`e} stato possibile individuare solo l’appartenenza alla famiglia Thelephoraceae. Infine, confrontando le sequenze ottenute con quelle presenti nelle banche dati GenBank e UNITE, sono state ottenute ulteriori indicazioni sull’ecologia e la distribuzione delle diverse specie trovate.",
keywords = "Thelephorales, ectomicorrize, conifere, Sardegna",
author = "Santa Burruano and Livio Torta and Gaia Piazza",
year = "2014",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - Descrizione delle micorrize del gruppo Thelephorales ed ecologia specifica delle specie più importanti trovate in un impianto di conifere alloctone in Sardegna

AU - Burruano, Santa

AU - Torta, Livio

AU - Piazza, Gaia

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - La famiglia delle Thelephoraceae include diverse specie di funghi basidiomiceti imenomiceti con corpi fruttiferi dalla forma assai variabile, coriacei o carnosi e a habitat tipicamente terricolo o lignicolo (saprotrofi, cariogeni e micorrizici, in prevalenza). A tale famiglia, la cui sistematica è ancora incerta, si attribuisce attualmente una decina di generi, fra i quali Thelephora, Tomentella, Tomentellopsis, Pseudotomentella e Lenzitopsis sono frequentemente riportati in letteratura come ectomicorrizici (ECM) in simbiosi con radici di piante forestali (aghi- e latifoglie), in vari ecosistemi. In particolare, studi dettagliati riguardano la descrizione morfologica delle ECM che essi instaurano e, quindi, la loro caratterizzazione molecolare. Le specie di questa famiglia formano corpi fruttiferi criptici o difficilmente individuabili sul terreno e per tale motivo sono spesso ignorate nel corso delle indagini micocenologiche. Nell’ambito dell’indagine sulla “Diversità della comunità ectomicorrizica presente in un impianto artificiale di conifere alloctone in Sardegna” (Monte Limbara - Tempio Pausania, OT) recentemente condotta, sono state raccolte, descritte e caratterizzate differenti ectomicorrize di Thelephoraceae associate a vari ospiti. In particolare, dopo aver prelevato campioni di radici delle piante oggetto di studio, in laboratorio è stata eseguita la caratterizzazione morfo-anatomica delle ectomicorrize rinvenute, rilevando, per ciascuna di esse: ospite, tipo di ramificazione, colore, organizzazione del mantello e delle rizomorfe, presenza di cistidi e di emanazioni ifali. Inoltre, per ciascun morfotipo così definito sono state condotte analisi molecolari attraverso il sequenziamento della regione ITS per identificare il simbionte fungino. Dall’indagine condotta è emerso che, tra i funghi ECM oggetto di studio, la famiglia più rappresentata è stata proprio quella delle Thelephoraceae con 3 generi e 15 specie. Di queste, 2 specie appartenevano al genere Tomentellopsis, 10 al genere Tomentella e 2 a Pseudotomentella. Per una specie è stato possibile individuare solo l’appartenenza alla famiglia Thelephoraceae. Infine, confrontando le sequenze ottenute con quelle presenti nelle banche dati GenBank e UNITE, sono state ottenute ulteriori indicazioni sull’ecologia e la distribuzione delle diverse specie trovate.

AB - La famiglia delle Thelephoraceae include diverse specie di funghi basidiomiceti imenomiceti con corpi fruttiferi dalla forma assai variabile, coriacei o carnosi e a habitat tipicamente terricolo o lignicolo (saprotrofi, cariogeni e micorrizici, in prevalenza). A tale famiglia, la cui sistematica è ancora incerta, si attribuisce attualmente una decina di generi, fra i quali Thelephora, Tomentella, Tomentellopsis, Pseudotomentella e Lenzitopsis sono frequentemente riportati in letteratura come ectomicorrizici (ECM) in simbiosi con radici di piante forestali (aghi- e latifoglie), in vari ecosistemi. In particolare, studi dettagliati riguardano la descrizione morfologica delle ECM che essi instaurano e, quindi, la loro caratterizzazione molecolare. Le specie di questa famiglia formano corpi fruttiferi criptici o difficilmente individuabili sul terreno e per tale motivo sono spesso ignorate nel corso delle indagini micocenologiche. Nell’ambito dell’indagine sulla “Diversità della comunità ectomicorrizica presente in un impianto artificiale di conifere alloctone in Sardegna” (Monte Limbara - Tempio Pausania, OT) recentemente condotta, sono state raccolte, descritte e caratterizzate differenti ectomicorrize di Thelephoraceae associate a vari ospiti. In particolare, dopo aver prelevato campioni di radici delle piante oggetto di studio, in laboratorio è stata eseguita la caratterizzazione morfo-anatomica delle ectomicorrize rinvenute, rilevando, per ciascuna di esse: ospite, tipo di ramificazione, colore, organizzazione del mantello e delle rizomorfe, presenza di cistidi e di emanazioni ifali. Inoltre, per ciascun morfotipo così definito sono state condotte analisi molecolari attraverso il sequenziamento della regione ITS per identificare il simbionte fungino. Dall’indagine condotta è emerso che, tra i funghi ECM oggetto di studio, la famiglia più rappresentata è stata proprio quella delle Thelephoraceae con 3 generi e 15 specie. Di queste, 2 specie appartenevano al genere Tomentellopsis, 10 al genere Tomentella e 2 a Pseudotomentella. Per una specie è stato possibile individuare solo l’appartenenza alla famiglia Thelephoraceae. Infine, confrontando le sequenze ottenute con quelle presenti nelle banche dati GenBank e UNITE, sono state ottenute ulteriori indicazioni sull’ecologia e la distribuzione delle diverse specie trovate.

KW - Thelephorales, ectomicorrize, conifere, Sardegna

UR - http://hdl.handle.net/10447/99463

M3 - Paper

ER -