Densità, complementarietà e qualità imprenditoriali per lo sviluppo locale

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Ricordo che da ragazzo provavo meraviglia quando, unendo con una matitai punti distribuiti su una pagina della Settimana Enigmistica, prendevanoforma oggetti o animali. Da una distribuzione di punti, apparentementecasuale, man mano che procedevo unendo i punti, potevo intravedere il risultatofinale. Il processo però era guidato da un sistema di numerazione e,infatti, a ogni punto era associato un numero. Unendo i punti seguendo lanumerazione in ordine crescente, si vedeva emergere una forma che, a pocoa poco, ero in grado di riconoscere. In questi anni mi sono reso conto chel’avvio di un’impresa, e anche la costruzione della nostra vita, è un percorsosimile, così ci ha anche detto Steve Jobs durante il suo memorabile discorsodel 2005 ai laureati di Stanford che culmina con l’augurio ai giovani: «Stayhungry. Stay foolish». Ma il percorso che unisce i punti della vita, di un’impresao di un territorio è molto più complicato da trovare per il semplice fattoche i punti, nella realtà, nell’economia, non sono numerati. Queste brevi notenascono per cercare di capire come creare i punti e come unirli per immaginarelo sviluppo di un territorio delle aree interne della nostra regione.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePianificare l'innovazione locale
Pagine97-103
Numero di pagine7
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo