DELL’UTRI E CONTRADA “GEMELLI DIVERSI”: È LA REVISIONE EUROPEA LO STRUMENTO DI OTTEMPERANZA ALLE SENTENZE CEDU

Risultato della ricerca: Article

Abstract

La Cassazione nega l’origine giurisprudenziale del concorso esterno in associazione mafiosa e individua il rimedio della revisione europea per l’attuazione della decisione CEDU nei confronti di soggetti in posizioni simili a quella di Contrada. Il percorso offre l’occasione per riflettere sulla connotazione “oggettiva” della prevedibilità e sull’uguaglianza di trattamento dei condannati.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1399-1426
Numero di pagine28
RivistaCASSAZIONE PENALE
VolumeIV
Stato di pubblicazionePublished - 2017

Cita questo

@article{4fc937ca56fa489d9051d1cda235a861,
title = "DELL’UTRI E CONTRADA “GEMELLI DIVERSI”: {\`E} LA REVISIONE EUROPEA LO STRUMENTO DI OTTEMPERANZA ALLE SENTENZE CEDU",
abstract = "La Cassazione nega l’origine giurisprudenziale del concorso esterno in associazione mafiosa e individua il rimedio della revisione europea per l’attuazione della decisione CEDU nei confronti di soggetti in posizioni simili a quella di Contrada. Il percorso offre l’occasione per riflettere sulla connotazione “oggettiva” della prevedibilit{\`a} e sull’uguaglianza di trattamento dei condannati.",
author = "Paola Maggio",
year = "2017",
language = "Italian",
volume = "IV",
pages = "1399--1426",
journal = "CASSAZIONE PENALE",
issn = "1125-856X",

}

TY - JOUR

T1 - DELL’UTRI E CONTRADA “GEMELLI DIVERSI”: È LA REVISIONE EUROPEA LO STRUMENTO DI OTTEMPERANZA ALLE SENTENZE CEDU

AU - Maggio, Paola

PY - 2017

Y1 - 2017

N2 - La Cassazione nega l’origine giurisprudenziale del concorso esterno in associazione mafiosa e individua il rimedio della revisione europea per l’attuazione della decisione CEDU nei confronti di soggetti in posizioni simili a quella di Contrada. Il percorso offre l’occasione per riflettere sulla connotazione “oggettiva” della prevedibilità e sull’uguaglianza di trattamento dei condannati.

AB - La Cassazione nega l’origine giurisprudenziale del concorso esterno in associazione mafiosa e individua il rimedio della revisione europea per l’attuazione della decisione CEDU nei confronti di soggetti in posizioni simili a quella di Contrada. Il percorso offre l’occasione per riflettere sulla connotazione “oggettiva” della prevedibilità e sull’uguaglianza di trattamento dei condannati.

UR - http://hdl.handle.net/10447/235351

M3 - Article

VL - IV

SP - 1399

EP - 1426

JO - CASSAZIONE PENALE

JF - CASSAZIONE PENALE

SN - 1125-856X

ER -