DELEZIONE CROMOSOMICA CRIPTICA 1p31.1: EFFICACIA DELLA TERAPIA COMBINATA CON L-TIROXINA, GH ED LHRHa PER MIGLIORARE LA PROGNOSI STATURALE

Giovanni Corsello, Maria Piccione, Maria Cristina Maggio, Beatrice Vaccaro, Claudia Pantuso, Veronica Notarbartolo

Risultato della ricerca: Conference contribution

Abstract

Le anomalie cromosomiche criptiche, non evidenziabili con la citogenetica tradizionale sono associate a un quadro clinico suggestivo di anomalia, pur in presenza di cariotipo normale, che richiede tecniche diagnostiche come l’ibridazione in situ.Descriviamo il caso di una ragazza che ha raggiunto la statura definitiva, con quadro polimalformativo già alla nascita e riscontro di cariotipo 46, XX con inversione pericentrica di un cromosoma 1. L’ indagine FISH del cromosoma 1 mette in evidenza i seguenti punti di rottura: 1p32 e 1q25. Si pone diagnosi di sindrome da delezione cromosomica criptica (del 1p31.1). Si tratta di una sindrome polimalformativa caratterizzata da ritardo dello sviluppo psicomotorio, polyvalvular disease (insufficienza aortica moderata, mitralica e tricuspidale lieve), insufficienza ipofisaria (RMN ipofisi: aracnoidocele intrasellare con peduncolo retroposto e modesta ectopia delle tonsille cerebellari), ipoplasia tiroidea, malformazioni congenite delle mani e dei piedi, piede talo valgo pronato (corretto chirurgicamente) edemi arti inferiori. Gentilizio positivoper diabete mellito, malattie cardiovascolari e polidattilia. Nata a 38 w da TC per bradicardia fetale; peso alla nascita 2,630 kg (10° C), lunghezza 47 cm (<10°C), circonferenza cranica 33 cm (<10°C). IUGR, TORCH negativi. Durante i primi giorni di vita scarso accrescimento ponderale, modesta ipotonia generalizzata, impurità del I tono. La radiografia nella mano destra mostra assenza del III dito con falangi rudimentali interposte tra II e III osso metacarpale, negli arti inferiori assenza dei nuclei di ossificazione dei femori. Riscontro di ipotiroidismo congenito per cui inizia terapia sostitutiva con L-tiroxina. Cariotipo materno e paterno nella norma. La paziente ha praticato terapia con GH fino all’età di 17 anni e con analogo LHRH dai 10 ai 13 anni di vita. Continua ad assumere L-Tiroxina. Il peso attuale è 24,5 Kg, la statura definitiva 124 cm, con completa saldatura delle cartilagini di accrescimento.La bassa statura definitiva, nonostante la base malformativa ipofisaria e la terapia sostitutiva con L-Tiroxina, GH, e l’associazione del GHRHa al fine di ritardare la saldatura cartilaginea, è dovuta alla patologia cromosomica sottostante.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospite75° Congresso Italiano di Pediatria - Atti
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2019

Cita questo