DE-GENERARE CRIMINE E DEVIANZA. PER UNA CRITICA DEL RAPPORTO TRA MASCHILITÀ E CRIMINOLOGIA

Cirus Rinaldi, Vincenzo Maria Di Mino

Risultato della ricerca: Article

Abstract

L' articolo si prefigge nella prima parte di rileggere parte della teorizzazione socio-criminologica classica svelandone la componente di genere che la ha animata sin dalle origini sebbene in forma implicita e dissimulata. Nella seconda parte, invece, proverà a forzare questi stessi dispositivi teorici attraverso alcune tracce fantasma che, nell’intersezione tra femminismi e critica sociale, hanno disvelato la fragilità delle costruzioni maschili egemoni, anche di quelle considerate “contro”, così da mostrare con chiarezza come il fare la maschilità all’interno di percorsi condizionati da forze e opportunità strutturali e dimensioni soggettive può configurarsi come costruzione convenzionale di maschilità egemoni particolari nell’intersezione di locale e globale nei contesti neoliberisti.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)25-44
Numero di pagine20
RivistaStudi sulla Questione Criminale
VolumeXIV
Stato di pubblicazionePublished - 2019

Cita questo