Dalle Piattaforme territoriali ai modelli urbani reticolari: risorse e soluzioni della Sicilia occidentale

Risultato della ricerca: Conference contribution

Abstract

Il contributo tratta i primi esiti di una ricerca avviata con alcuni centri medi della Sicilia Occidentale in merito al riposizionamento funzionale e identitario dei “territori intermedi” all’interno di sistemi territoriali complessi di ordine metropolitano e inseribili nelle più generali politiche delle piattaforme territoriali.Il territorio della Sicilia Occidentale, inserito all’interno della Piattaforma territoriale omonima dalle politiche infrastrutturali e insediative del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti nei primi anni Duemila, ha avviato programmi e progetti che mirano a sviluppare i territori compresi tra i territori snodo, Palermo e Trapani, con l’intenzione di assumere un ruolo guida sempre più forte.Questo trend è supportato dall’interesse al livello nazionale per quei territori capaci di strutturare “arcipelaghi territoriali” in termini di identità e di economie per lo sviluppo locale.La ricerca, condotta con la Cattedra di Urbanistica del DARCH e con il contributo di alcune tesi di laurea magistrale e di ricerche di dottorato, mira a riconoscere nuovi ruoli territoriali e a definire gli strumenti di pianificazione e di progettazione urbana per incrementare il rango di territori intermedi e limitare l’effetto di polarizzazione verso i capoluoghi metropolitani.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAtti della XXII Conferenza Nazionale SIU. L'Urbanistica italiana di fronte all'Agenda 2030. Portare territori e comunità sulla strada della sostenibilità e della resilienza, Matera-Bari 5-6-7 giugno 2019
Pagine572-578
Numero di pagine7
Stato di pubblicazionePublished - 2020

Cita questo

Ronsivalle, D. (2020). Dalle Piattaforme territoriali ai modelli urbani reticolari: risorse e soluzioni della Sicilia occidentale. In Atti della XXII Conferenza Nazionale SIU. L'Urbanistica italiana di fronte all'Agenda 2030. Portare territori e comunità sulla strada della sostenibilità e della resilienza, Matera-Bari 5-6-7 giugno 2019 (pagg. 572-578)