Da Teocle ad Ermocrate: quale identità per i Greci di Sicilia?

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

Attraverso l'esame delle tradizioni letterarie e dei dati della cultura materiale della Sicilia di età arcaica, si cerca di individuare il contesto storico in cui si sia formata la nozione di Sicelioti, ovvero la consapevolezza di appartenere ad un gruppo etnico omogeneo comprendente tutte le colonie greche dell'Isola, e distinto da altri gruppi greci di madrepatria. A fronte delle recenti teorie basate sul concetto antropologico di ethnicity, che fanno risalire all'epoca della prime fondazioni delle colonie greche di Sicilia la formazione di un'identità etnica siceliota, si tende a mostrare come fino all'epoca della tirannidi arcaiche dell'Isola non vi sia stata la consapevolezza da parte di tutti gli abitanti greci di Sicilia di appartenere ad un ethnos unitario e ben distinto, sulla base di criteri genetici e culturali, rispetto alla Grecità di madrepatria. Il concetto di Sikeliotai si è formato per motivi ideologici all'epoca dello stratega siracusano Ermocrate, che mirava a dimostrare l'esistenza di un'identità unitaria dei Greci di Sicilia basata su criteri geografici e politici, piuttosto che etnici.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)231-271
Numero di pagine41
RivistaKOKALOS
VolumeKokalos LII 2015
Stato di pubblicazionePublished - 2015

Cita questo