Abstract

La Cupola (o “Commissione”, come è stata indicata dai collaboratori di giustizia) indica la struttura di governo di Cosa Nostra. A partire dal 1987, le indagini sulla configurazione dell’organizzazione mafiosa siciliana riferiscono di un modello a struttura unitaria e verticistica, in grado di esercitare un controllo capillare sul territorio secondo criteri rispondenti al principio di suddivisione in aree geografiche. Al suo interno, le macro-unità sono rappresentate dalle cosiddette province, sulle quali governano i capi-provincia, riuniti in forma collegiale in un organo di coordinamento denominato regione o interprovinciale. Tra gli organi di governo su base provinciale, la più attiva e autorevole è sempre stata la provincia di Palermo, governata da una commissione provinciale da sempre in posizione di privilegio, potendo decidere ed agire anche su territori posti al di fuori dei suoi confini.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)LVII-LX
Numero di pagine4
RivistaNARCOMAFIE
Volume2004
Stato di pubblicazionePublished - 2004

Cita questo