Costruire la seconda natura

Risultato della ricerca: Other report

Abstract

Il territorio a ovest di Palermo, compreso da Isola delle Femmine a Partinico, si caratterizza per una edilizia sparsa, nuclei più densi e radi terreni coltivati. La seconda natura si sta trasformando in campagna urbanizzata, con l'eccezione dell'area intorno a Partinico dove sono presenti campi agricoli più ampi. Questo destino ineluttabile può trovare un'alternativa nell'ipotesi de "La città in estensione" di Giuseppe Samonà (1976) che diviene riferimento privilegiato per gli sviluppi teorici e progettuali del Prin 2009. Tali esiti danno corpo alla pubblicazione dell'Unità di ricerca della Facoltà di Architettura di Palermo, in cui si propone di progettare la città e il paesaggio come un insieme unitario.
Lingua originaleItalian
EditoreGangemi
Numero di pagine284
ISBN (stampa)978-88-492-2824-3
Stato di pubblicazionePublished - 2014

Serie di pubblicazioni

NomeT+A TERRITORI DI ARCHITETTURA

Cita questo

Sciascia, A. (2014). Costruire la seconda natura. (T+A TERRITORI DI ARCHITETTURA). Gangemi.