CONTROLLO GLICOMETABOLICO E ABITUDINI ALIMENTARI INADOLESCENTI CON DIABETE MELLITO TIPO 1

Risultato della ricerca: Other

Abstract

Background:Gli studi che hanno valutato le abitudini alimentari dei bambini e adolescenti con diabete, hannoriportato una percentuale di assunzione di carboidrati più bassa di quella minima raccomandataspesso associata ad un maggiore consumo di grassi e ad una ridotta assunzione di fibre . Alcunistudi che hanno valutato il rapporto tra composizione della dieta e controllo glicometabolico insoggetti con diabete tipo 1, hanno evidenziato che una dieta ricca di grassi e povera di fibre èassociata ad un peggior controllo glicometabolico.Obiettivo:Valutare in adolescenti affetti da diabete mellito tipo 1, con diverso grado di controllo metabolico,la frequenza di consumo settimanale dei vari gruppi di alimenti e l’eventuale correlazione diquesta con i valori di emoglobina glicosilata ( HbA1c).Metodo:In 43 soggetti (M/F :22/21; età 11-14 anni) suddivisi in due gruppi in rapporto al valore medianodi HbA1c ( 8,45%), sono stati raccolti i dati relativi ai consumi alimentari degli ultimi tre mesiattraverso un questionario di frequenza di consumo ed è stata considerata la frequenza di sceltealimentari settimanali per gruppo di alimenti.RisultatiI soggetti con miglior controllo glicometabolico (HbA1c< 8,45%) presentavano una maggiorefrequenza di consumo settimanale dei seguenti gruppi di alimenti: frutta( p<0,0001) , ortaggi(p=0,017) e legumi ( p=0,03). I soggetti con peggior controllo glicometabolico ( HbA1c > 8,45%)consumavano con maggiore frequenza alimenti appartenenti al gruppo di salumi (p=0,007),formaggi (p=0,02) e dolci /bevande zuccherate (p=0,0065). I valori di HbA1c eranoinversamente correlati alla frequenza di consumo settimanale di frutta ((r – 0,65 p< 0,0001) e aquello di ortaggi( r – 0,32 p < 0,017) e direttamente correlati alla frequenza settimanale diconsumo di alimenti appartenenti ai gruppi di salumi ( r 0,37 p< 0,007).Conclusioni:Il controllo glicometabolico in adolescenti con diabete tipo 1 è influenzato dalla frequenza diconsumo settimanale di alimenti ricchi di fibre e di grassi animali. I principi di una sana
Lingua originaleItalian
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePublished - 2011

Cita questo