Congiure e rivolte nella Sicilia del Cinquecento

Risultato della ricerca: Articlepeer review

Abstract

La morte di Ferdinando il Cattolico e la contrastata successione al trono di Carlo si accompagnarono anche in Sicilia – come altrove nei regni iberici − a una lunga ondata di malessere destinata a sfociare in una complessa trama di congiure e rivolte, che interessarono il panorama politico siciliano in particolare negli anni compresi tra il 1516 e il 1523. Si tratta di vicende che affondano le loro radici negli anni immediatamente successivi all’ascesa di Ferdinando al trono d’Aragona nel marzo del 1474, e che non possono essere lette prescindendo dal contesto più ampio della monarchia iberica e del coevo scenario europeo.
Lingua originaleUndefined/Unknown
pagine (da-a)47-62
RivistaMEDITERRANEA. RICERCHE STORICHE
Volume9
Stato di pubblicazionePublished - 2007

Cita questo