Confronto TAC – MRI per lo studio della cinetica di assorbimento dell’acqua in materiali lapidei

    Risultato della ricerca: Other

    Abstract

    Vengono messe a confronto due tecniche, la Risonanza Magnetica (MRI) e la tomografia assiale computerizzata (TAC), per ottenere informazioni quantitative sulla cinetica di assorbimento dell’acqua in sezioni interne di materiali lapidei. Entrambe le tecniche permettono di studiare adeguatamente il fenomeno. Nel caso in cui si formi un fronte di bagnamento, come per la Pietra di Lecce, l’analisi delle immagini consente di determinare in modo quantitativo l’altezza di risalita in funzione del tempo ed i dati possono essere interpretati alla luce del modello di Washburn per l’assorbimento capillare. Nel caso in cui il fronte non si formi, come per campioni di biocalcareite provenienti da una cava presso la Valle dei Templi di Agrigento, il fenomeno può essere descritto mediante metodi stocastici.
    Lingua originaleItalian
    Pagine107-107
    Numero di pagine1
    Stato di pubblicazionePublished - 2007

    Cita questo