Concezioni dei luoghi e figure dell’alterità:il mare tra i Wayuu. Parte prima

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Prima parte di un articolo in cui si propone un’analisi della cosmologia dei Wayuu,una popolazione indigena sudamericana, dalla prospettiva delle valenze simboliche che vi assume il mare, luogo di provenienza o residenza dell’Altro da sé, identificato siacon figure di spiriti, sia con i colonizzatori di origine europea, sia con gli animali da loro introdotti. Dopo aver presentato alcune posizioni del dibattito antropologico contemporaneo sui rapporti tra concezioni dell’alterità e senso dei luoghi, si esamina la relazionecomplessa tra i valori simbolici e sociali della pesca e quelli della pastorizia (attività introdotta dopo l’arrivo dei primi Europei), e la connessione tra il mare e una delle figure che incarna il ‘mondo altro’: Pulowi.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)81-103
Numero di pagine23
RivistaARCHIVIO ANTROPOLOGICO MEDITERRANEO
Volume12 (2)
Stato di pubblicazionePublished - 2010

Cita questo