Competenze e limiti della nuova figura del mediatore di cui al D.Lgs. 28/2010

Risultato della ricerca: Article

Abstract

Gli autori dopo aver ripercorso l'iter normativo che ha introdotto in Italia l'Istituto della Mediazione/Conciliazione, delineano la figura del mediatore e le sue competenze nell'ambito della valutazione del danno da responsabilità civile, soffermandosi inoltre sulle specifiche competenze necessarie per il mediatore chiamato ad assolvere il suo ruolo in que casi ove la proposta conciliativa deve prevdere una valutazione della pretesa stessa, l'accertamento del nesso causale ed al contempo del quantum risarcitorio.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)65-66
Numero di pagine2
RivistaGiornale Italiano di Medicina del Lavoro ed Ergonomia
VolumeXXXIV
Stato di pubblicazionePublished - 2012

Cita questo

@article{19cd48b33bb64572ba93daf4b9ed9ce3,
title = "Competenze e limiti della nuova figura del mediatore di cui al D.Lgs. 28/2010",
abstract = "Gli autori dopo aver ripercorso l'iter normativo che ha introdotto in Italia l'Istituto della Mediazione/Conciliazione, delineano la figura del mediatore e le sue competenze nell'ambito della valutazione del danno da responsabilit{\`a} civile, soffermandosi inoltre sulle specifiche competenze necessarie per il mediatore chiamato ad assolvere il suo ruolo in que casi ove la proposta conciliativa deve prevdere una valutazione della pretesa stessa, l'accertamento del nesso causale ed al contempo del quantum risarcitorio.",
author = "{Ventura Spagnolo}, Elvira",
year = "2012",
language = "Italian",
volume = "XXXIV",
pages = "65--66",
journal = "Giornale Italiano di Medicina del Lavoro ed Ergonomia",
issn = "1592-7830",
publisher = "Tipografia PI-ME Editrice Srl",

}

TY - JOUR

T1 - Competenze e limiti della nuova figura del mediatore di cui al D.Lgs. 28/2010

AU - Ventura Spagnolo, Elvira

PY - 2012

Y1 - 2012

N2 - Gli autori dopo aver ripercorso l'iter normativo che ha introdotto in Italia l'Istituto della Mediazione/Conciliazione, delineano la figura del mediatore e le sue competenze nell'ambito della valutazione del danno da responsabilità civile, soffermandosi inoltre sulle specifiche competenze necessarie per il mediatore chiamato ad assolvere il suo ruolo in que casi ove la proposta conciliativa deve prevdere una valutazione della pretesa stessa, l'accertamento del nesso causale ed al contempo del quantum risarcitorio.

AB - Gli autori dopo aver ripercorso l'iter normativo che ha introdotto in Italia l'Istituto della Mediazione/Conciliazione, delineano la figura del mediatore e le sue competenze nell'ambito della valutazione del danno da responsabilità civile, soffermandosi inoltre sulle specifiche competenze necessarie per il mediatore chiamato ad assolvere il suo ruolo in que casi ove la proposta conciliativa deve prevdere una valutazione della pretesa stessa, l'accertamento del nesso causale ed al contempo del quantum risarcitorio.

UR - http://hdl.handle.net/10447/76635

M3 - Article

VL - XXXIV

SP - 65

EP - 66

JO - Giornale Italiano di Medicina del Lavoro ed Ergonomia

JF - Giornale Italiano di Medicina del Lavoro ed Ergonomia

SN - 1592-7830

ER -