Commento agli artt. 234-243 c.p.p.

Risultato della ricerca: Chapter

Abstract

Il commenta riguarda la disciplina della prova documentale. Si analizza il concetto di documento valido come prova nel processo e le peculiarità rispetto alla prova orale (art. 234), i documenti che costituiscono corpo di reato (art. 235), quelli relativi al giudizio sulla personalità (art. 236); l'acquisizione dei documenti provenienti dall'imputato. Specifica attenzione è rivolta ai controversi istituti dei verbali di prove di altri procedimenti (art. 238) e delle sentenze irrevocabili. Infine l'analisi concerne l'acquisizione e l'utilizzazione dei documenti anonimi e dei documenti falsi, con un taglio sia sistematico sia applicativo, alla luce delle evoluzioni della giurisprudenza.
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteCommento al codice di procedura penale a cura di Piermaria Corso con la collaborazione di Manfredi Bontempelli
Pagine913-939
Numero di pagine27
Stato di pubblicazionePublished - 2008

Cita questo

Chinnici, D. (2008). Commento agli artt. 234-243 c.p.p. In Commento al codice di procedura penale a cura di Piermaria Corso con la collaborazione di Manfredi Bontempelli (pagg. 913-939)