«Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto

Maurizio Ortolan, Alessandra Dino

Risultato della ricerca: Foreword/postscript

Abstract

Il saggio analizza il racconto autobiografico che Maurizio Ortolan, (ispettore di polizia in servizio dal 1987 al 2013 presso il Nucleo centrale anticrimine) fa della sua esperienza lavorativa, con taglio asciutto ed essenziale, denso di rimandi a importanti episodi delle cronache criminali italiane degli ultimi trent’anni e carico di un vissuto che ha incrociato le biografie di alcuni dei più significativi protagonisti di quel periodo. Utilizzando uno sguardo etnografico e partendo dal racconto di Ortolan, l'autrice fa emergere quegli aspetti che, pur strettamente legati al singolo vissuto, gettano luce sulle pratiche condivise del "mestiere" del poliziotto.
LinguaItalian
Title of host publicationIo sbirro a Palermo
Pagine11-19
Number of pages9
Publication statusPublished - 2018

Cita questo

Maurizio Ortolan (2018). «Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto. In Io sbirro a Palermo (pagg. 11-19)

«Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto. / Maurizio Ortolan.

Io sbirro a Palermo. 2018. pag. 11-19.

Risultato della ricerca: Foreword/postscript

Maurizio Ortolan 2018, «Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto. in Io sbirro a Palermo. pagg. 11-19.
Maurizio Ortolan. «Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto. In Io sbirro a Palermo. 2018. pag. 11-19
Maurizio Ortolan. / «Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto. Io sbirro a Palermo. 2018. pagg. 11-19
@inbook{07edf54c79074921b0af3c3e4c922efd,
title = "«Com’{\`e} un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto",
abstract = "Il saggio analizza il racconto autobiografico che Maurizio Ortolan, (ispettore di polizia in servizio dal 1987 al 2013 presso il Nucleo centrale anticrimine) fa della sua esperienza lavorativa, con taglio asciutto ed essenziale, denso di rimandi a importanti episodi delle cronache criminali italiane degli ultimi trent’anni e carico di un vissuto che ha incrociato le biografie di alcuni dei pi{\`u} significativi protagonisti di quel periodo. Utilizzando uno sguardo etnografico e partendo dal racconto di Ortolan, l'autrice fa emergere quegli aspetti che, pur strettamente legati al singolo vissuto, gettano luce sulle pratiche condivise del {"}mestiere{"} del poliziotto.",
author = "{Maurizio Ortolan} and Alessandra Dino",
year = "2018",
language = "Italian",
isbn = "978-88-32013-03-0",
pages = "11--19",
booktitle = "Io sbirro a Palermo",

}

TY - CHAP

T1 - «Com’è un mafioso?» Raccontare dall’interno il “mestiere” del poliziotto

AU - Maurizio Ortolan

AU - Dino, Alessandra

PY - 2018

Y1 - 2018

N2 - Il saggio analizza il racconto autobiografico che Maurizio Ortolan, (ispettore di polizia in servizio dal 1987 al 2013 presso il Nucleo centrale anticrimine) fa della sua esperienza lavorativa, con taglio asciutto ed essenziale, denso di rimandi a importanti episodi delle cronache criminali italiane degli ultimi trent’anni e carico di un vissuto che ha incrociato le biografie di alcuni dei più significativi protagonisti di quel periodo. Utilizzando uno sguardo etnografico e partendo dal racconto di Ortolan, l'autrice fa emergere quegli aspetti che, pur strettamente legati al singolo vissuto, gettano luce sulle pratiche condivise del "mestiere" del poliziotto.

AB - Il saggio analizza il racconto autobiografico che Maurizio Ortolan, (ispettore di polizia in servizio dal 1987 al 2013 presso il Nucleo centrale anticrimine) fa della sua esperienza lavorativa, con taglio asciutto ed essenziale, denso di rimandi a importanti episodi delle cronache criminali italiane degli ultimi trent’anni e carico di un vissuto che ha incrociato le biografie di alcuni dei più significativi protagonisti di quel periodo. Utilizzando uno sguardo etnografico e partendo dal racconto di Ortolan, l'autrice fa emergere quegli aspetti che, pur strettamente legati al singolo vissuto, gettano luce sulle pratiche condivise del "mestiere" del poliziotto.

UR - http://hdl.handle.net/10447/309932

M3 - Foreword/postscript

SN - 978-88-32013-03-0

SP - 11

EP - 19

BT - Io sbirro a Palermo

ER -