Coltivazione in vaso di biotipi siciliani di Rosmarinus officinalis L. ad uso ornamentale

Risultato della ricerca: Other

Abstract

Il rosmarino, specie aromatica tradizionalmente utilizzata nella cucina mediterranea, trova impiego anche nella farmacopea, nella cosmesi, nel settore dei biocidi ecc.. Per le sue caratteristiche morfologiche e fenologiche, può essere inoltre utilizzato come pianta ornamentale e per interventi di restauro ambientale.Nel 2005, il Consorzio di Ricerca Co.Ri.S.S.I.A., nell’ambito del progetto dal titolo “Valorizzazione delle produzioni florovivaistiche del meridione” (PRO.FLO.MER), ha intrapreso uno studio volto all’individuazione, caratterizzazione e valorizzazione di genotipi di Rosmarinus officinalis L. interessanti dal punto di vista ornamentale per la coltivazione in vaso.All’interno di un campo collezione di rosmarino, presente presso il Podere didattico-sperimentale “Orleans” dell’Università degli Studi di Palermo e costituito da biotipi provenienti da diverse aree della Sicilia, sono stati individuati n. 6 biotipi di rosmarino, caratterizzati da differente portamento e da peculiari caratteristiche morfologiche. In seguito a propagazione agamica, mediante taleaggio, sono stati confrontati i 6 biotipi coltivati in 4 tipologie di vaso (Ø 10, 14, 18, 20 cm).Dai risultati ottenuti, la specie si presta alla coltivazione in vaso, mostrando, nel contempo, notevole rusticità e ridotte esigenze colturali. In particolare, alcuni biotipi si sono distinti nell’avere raggiunto elevate performance estetiche, derivanti principalmente dalla forma compatta e dall’elevato numero di ramificazioni secondarie.
Lingua originaleItalian
Pagine117-117
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePublished - 2009

Cita questo

@conference{f66cbdb872e04a73901610b2d0cc1338,
title = "Coltivazione in vaso di biotipi siciliani di Rosmarinus officinalis L. ad uso ornamentale",
abstract = "Il rosmarino, specie aromatica tradizionalmente utilizzata nella cucina mediterranea, trova impiego anche nella farmacopea, nella cosmesi, nel settore dei biocidi ecc.. Per le sue caratteristiche morfologiche e fenologiche, pu{\`o} essere inoltre utilizzato come pianta ornamentale e per interventi di restauro ambientale.Nel 2005, il Consorzio di Ricerca Co.Ri.S.S.I.A., nell’ambito del progetto dal titolo “Valorizzazione delle produzioni florovivaistiche del meridione” (PRO.FLO.MER), ha intrapreso uno studio volto all’individuazione, caratterizzazione e valorizzazione di genotipi di Rosmarinus officinalis L. interessanti dal punto di vista ornamentale per la coltivazione in vaso.All’interno di un campo collezione di rosmarino, presente presso il Podere didattico-sperimentale “Orleans” dell’Universit{\`a} degli Studi di Palermo e costituito da biotipi provenienti da diverse aree della Sicilia, sono stati individuati n. 6 biotipi di rosmarino, caratterizzati da differente portamento e da peculiari caratteristiche morfologiche. In seguito a propagazione agamica, mediante taleaggio, sono stati confrontati i 6 biotipi coltivati in 4 tipologie di vaso ({\O} 10, 14, 18, 20 cm).Dai risultati ottenuti, la specie si presta alla coltivazione in vaso, mostrando, nel contempo, notevole rusticit{\`a} e ridotte esigenze colturali. In particolare, alcuni biotipi si sono distinti nell’avere raggiunto elevate performance estetiche, derivanti principalmente dalla forma compatta e dall’elevato numero di ramificazioni secondarie.",
keywords = "Rosmarino, valore ornamentale",
author = "{La Bella}, Salvatore and Ignazio Cammalleri and Giuseppe Virga and Teresa Tuttolomondo",
year = "2009",
language = "Italian",
pages = "117--117",

}

TY - CONF

T1 - Coltivazione in vaso di biotipi siciliani di Rosmarinus officinalis L. ad uso ornamentale

AU - La Bella, Salvatore

AU - Cammalleri, Ignazio

AU - Virga, Giuseppe

AU - Tuttolomondo, Teresa

PY - 2009

Y1 - 2009

N2 - Il rosmarino, specie aromatica tradizionalmente utilizzata nella cucina mediterranea, trova impiego anche nella farmacopea, nella cosmesi, nel settore dei biocidi ecc.. Per le sue caratteristiche morfologiche e fenologiche, può essere inoltre utilizzato come pianta ornamentale e per interventi di restauro ambientale.Nel 2005, il Consorzio di Ricerca Co.Ri.S.S.I.A., nell’ambito del progetto dal titolo “Valorizzazione delle produzioni florovivaistiche del meridione” (PRO.FLO.MER), ha intrapreso uno studio volto all’individuazione, caratterizzazione e valorizzazione di genotipi di Rosmarinus officinalis L. interessanti dal punto di vista ornamentale per la coltivazione in vaso.All’interno di un campo collezione di rosmarino, presente presso il Podere didattico-sperimentale “Orleans” dell’Università degli Studi di Palermo e costituito da biotipi provenienti da diverse aree della Sicilia, sono stati individuati n. 6 biotipi di rosmarino, caratterizzati da differente portamento e da peculiari caratteristiche morfologiche. In seguito a propagazione agamica, mediante taleaggio, sono stati confrontati i 6 biotipi coltivati in 4 tipologie di vaso (Ø 10, 14, 18, 20 cm).Dai risultati ottenuti, la specie si presta alla coltivazione in vaso, mostrando, nel contempo, notevole rusticità e ridotte esigenze colturali. In particolare, alcuni biotipi si sono distinti nell’avere raggiunto elevate performance estetiche, derivanti principalmente dalla forma compatta e dall’elevato numero di ramificazioni secondarie.

AB - Il rosmarino, specie aromatica tradizionalmente utilizzata nella cucina mediterranea, trova impiego anche nella farmacopea, nella cosmesi, nel settore dei biocidi ecc.. Per le sue caratteristiche morfologiche e fenologiche, può essere inoltre utilizzato come pianta ornamentale e per interventi di restauro ambientale.Nel 2005, il Consorzio di Ricerca Co.Ri.S.S.I.A., nell’ambito del progetto dal titolo “Valorizzazione delle produzioni florovivaistiche del meridione” (PRO.FLO.MER), ha intrapreso uno studio volto all’individuazione, caratterizzazione e valorizzazione di genotipi di Rosmarinus officinalis L. interessanti dal punto di vista ornamentale per la coltivazione in vaso.All’interno di un campo collezione di rosmarino, presente presso il Podere didattico-sperimentale “Orleans” dell’Università degli Studi di Palermo e costituito da biotipi provenienti da diverse aree della Sicilia, sono stati individuati n. 6 biotipi di rosmarino, caratterizzati da differente portamento e da peculiari caratteristiche morfologiche. In seguito a propagazione agamica, mediante taleaggio, sono stati confrontati i 6 biotipi coltivati in 4 tipologie di vaso (Ø 10, 14, 18, 20 cm).Dai risultati ottenuti, la specie si presta alla coltivazione in vaso, mostrando, nel contempo, notevole rusticità e ridotte esigenze colturali. In particolare, alcuni biotipi si sono distinti nell’avere raggiunto elevate performance estetiche, derivanti principalmente dalla forma compatta e dall’elevato numero di ramificazioni secondarie.

KW - Rosmarino

KW - valore ornamentale

UR - http://hdl.handle.net/10447/46311

M3 - Other

SP - 117

EP - 117

ER -